in

Fusione FCA-PSA: il memorandum d’intesa arriverà nelle prossime settimane

Le due aziende confermano l’avanzamento delle trattative per la fusione

E’ sempre più vicino l’accordo definitivo per la fusione tra i gruppi FCA e PSA. Dopo la prima intesa arrivata sul finire del mese di ottobre, infatti, le due aziende hanno iniziato le trattative per la stesura del memorandum d’intesa che, come già annunciato a margine del primo accordo di quasi un mese fa, dovrebbe arrivare entro la fine dell’anno. Anche John Elkann, pochi giorni fa, ha confermato che l’obiettivo è raggiungere un accordo definitivo entro la fine del 2019.

In queste ore, FCA e PSA hanno confermato le tempistiche della trattativa con una lettera inviata ai dipendenti in cui si sottolinea la volontà reciproca di arrivare ad un’intesa definitiva nel corso delle prossime settimane. Dopo questa nuova conferma da parte delle due aziende, l‘arrivo del memorandum d’intesa entro fine 2019 sembra essere la soluzione più realistica. 

Circa 50 persone sono al lavoro sul memorandum d’intesa per la fusione tra FCA e PSA

Al lavoro sul memorandum d’intesa ci sono ben nove team per un totale di circa 50 tecnici, guidati da Doung Ostermann, direttore delle operazioni del gruppo FCA, e da Olivier Bourges, direttore dei programmi e delle strategie del gruppo PSA. I due manager stanno gestendo questa delicata fase di transizione occupandosi, insieme ai rispettivi team di risolvere tutte le principali questioni tecniche del processo di fusione.

Ulteriori aggiornamenti sul proseguimento dei lavori e sul memorandum dovrebbero arrivare nei prossimi giorni. Di certo, i team di FCA e PSA continueranno il loro lavoro, senza sosta, per tutta la fine di novembre e l’inizio del prossimo mese di dicembre.

Già nel 2020 arriveranno i primi frutti della fusione?

L’accordo tra FCA e PSA è oramai ad un passo. La conferma arrivata in queste ore rappresenta un ulteriore passo verso il memorandum d’intesa che segnerà il via effettivo del processo di fusione tra i due gruppi che, unendo le forze, daranno vita ad uno dei principali gruppi automotive al mondo che avrà la possibilità di conquistare la leadership in Europa (ad oggi le vendite di FCA e PSA sono molto vicine a quelle di Volkswagen) ed in Sud America.

Le sinergie derivanti dalla fusione permetteranno al nuovo gruppo “FCA-PSA” di avere maggiori risorse per avviare un ambizioso programma di crescita in tutti i mercati internazionali, dal Nord America ai mercati asiatici (dove ad oggi sia PSA che FCA non se la passano benissimo), con l’obiettivo di diventare una delle realtà di riferimento del settore automotive internazionale.

Il processo di fusione tra FCA e PSA richiederà però diverso tempo per permettere alle due aziende di sfruttare, al massimo, le sinergie (stimate ricordiamo in 3.7 miliardi di Euro all’anno) derivanti dall’accordo. La nascita del nuovo gruppo, in ogni caso, indirizzerà sin da subito l’attività e le strategie dei vari brand. Anche se i primi modelli derivanti dall’alleanza tra FCA e PSA arriveranno solo tra qualche anno, già nel 2020 potrebbero iniziare ad arrivare i primi frutti della fusione.

Le prossime settimane saranno, in ogni caso, fondamentali per il futuro del nuovo gruppo “FCA-PSA”. Maggiori dettagli in merito al memorandum d’intesa potrebbero arrivare già nel corso delle prime settimane del prossimo mese di dicembre.