in

FCA e PSA: la causa di GM in USA non creerà ostacoli alla fusione

La prevista fusione da 50 miliardi di FCA e PSA non sarà spazzata via da una causa contro FCA che in USA è stata presentata da General Motors

Fusione FCA PSA

La prevista fusione da 50 miliardi di Fiat Chrysler Automobiles con il gruppo PSA Group non sarà spazzata via da una causa contro FCA che in USA è stata presentata da General Motors, secondo quanto riferito da una fonte vicina al gruppo italo americano. La fonte, parlando a condizione di anonimato, ha anche affermato che la causa, in cui GM chiede danni sostanziali a FCA, non indurrebbe FCA e PSA a rivedere le valutazioni delle due società nel loro accordo proposto per creare la quarta casa automobilistica più grande del mondo.

GM ha presentato una causa negli Stati Uniti mercoledì, sostenendo che FCA aveva corrotto per anni i funzionari sindacali della United Auto Workers (UAW) per modificare il processo di contrattazione e ottenere vantaggi, costati miliardi di dollari a GM. Un portavoce di FCA ha detto giovedì che i colloqui “stanno procedendo senza intoppi”. PSA ha rifiutato di commentare la causa di GM e il suo potenziale impatto sui colloqui di fusione.

Il mese scorso FCA e PSA hanno annunciato piani per unire le forze per affrontare meglio i costi delle nuove tecnologie come i veicoli elettrici e a guida autonoma, nonché una recessione nei mercati automobilistici. In una lettera ai dipendenti sulla causa GM, il CEO di FCA Mike Manley ha dichiarato: “Siamo stupiti da questa causa, sia per il suo contenuto che per i suoi tempi. Possiamo solo supporre che sia destinata a interrompere la nostra proposta fusione con PSA”.

Nel settembre 2015, l’ex CEO di FCA, Sergio Marchionne, ha esortato la controparte GM Mary Barra a prendere in considerazione un legame tra le due case automobilistiche. GM ha respinto le proposte di FCA. GM ha affermato che, dopo aver respinto un’offerta di fusione da parte di FCA, Marchionne ha cospirato per negoziare un nuovo contratto di quattro anni con l’UAW “costato miliardi a GM”. FCA si difenderà con forza da questa causa “senza merito”, ha dichiarato Manley nella lettera allo staff, vista da Reuters.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento