in

FCA nell’era della trasformazione digitale

Lo stabilimento di FCA a Minas ha raggiunto il 100% di autonomia per progettare nuovi veicoli dall’inizio alla fine

FCA
FCA

Inaugurato 43 anni fa, la Fiat Automotive Polo di Betim è entrata in una nuova era. Con le nuove strutture aperte da luglio di quest’anno, lo stabilimento di FCA a Minas ha raggiunto il 100% di autonomia per progettare nuovi veicoli dall’inizio alla fine. Entro il 2024, Fiat Chrysler Automobiles (FCA) prevede di realizzare 15 versioni tra nuovi modelli, ristrutturazioni e serie speciali.

A Betim, è prevista la produzione di tre nuove auto sulle linee di assemblaggio dal 2020. Due di esse segneranno l’ingresso della Fiat nel segmento dei SUV, la più rapida crescita nel mercato brasiliano. Saranno i primi modelli Fiat a beneficiare dell’attuale processo di trasformazione digitale sperimentato all’interno dello stabilimento di Betim.

Se nel 1976, lo sviluppo della Fiat 147 fu effettuato al 100% su tavole da disegno e modelli fisici, dagli anni ’90, FCA Latam iniziò a navigare in ambienti digitali. Il punto di partenza per lo sviluppo di nuovi prodotti è il briefing concettuale. Dall’agosto di quest’anno, è stato realizzato presso l’HUB FCA, un grande spazio collaborativo, con la struttura di un ufficio di coworking, dove il calderone di idee con professionisti provenienti da varie aree della casa automobilistica inizia a sfrigolare. Nella ricerca del nuovo, una delle aree di competenza di HUB è la connettività.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento