in

Ferrari Testarossa e ASA 1000 GT dei Savoia andranno all’asta

L’asta partirà ufficialmente il 15 ottobre e comprenderà anche quadri, vasi, orologi, opere e ritratti

Ferrari Testarossa modellino

I Savoia metteranno all’asta presso la casa Christie’s dal 15 ottobre anche delle vetture davvero interessanti, oltre a quadri, vasi, opere, ritratti e orologi. La scelta della famiglia è stata fatta perché ha intenzione di chiudere la residenza di Ginevra e di mettere all’asta tutto ciò che è presente all’interno.

Fra le auto che verranno messe in vendita ci sarà una Ferrari Testarossa alquanto particolare. Questo perché si tratta di un modello per bambini ma non un vero e proprio giocattolo dal momento che sotto il cofano è presente un motore monocilindrico disposto sopra la spinge che gli consente di raggiungere una velocità massima di 90 km/h.

ASA 1000 GT Savoia
ASA 1000 GT

Ferrari: i Savoia metteranno all’asta un modellino per bambini della Testarossa

I Savoia proporranno all’asta questa particolare vettura a un prezzo di partenza di 30.000 dollari. Il modello più costoso, però, sarà la ASA 1000 GT progettata nel 1965. Si tratta della Ferrarina costruita dall’azienda milanese ASA (Autocostruzioni Società per Azioni) dal 1962 al 1967 nelle versioni coupé e spider.

Ferrari volle partecipare al mercato delle sportive di piccola cilindrata ed alte prestazioni assieme ad Abarth e Giannini, avviando la sperimentazione nel 1960 di un prototipo di Gran Turismo dotato di un propulsore quadricilindrico da 850 cc, preso in prestito dalla Fiat 1200 Pininfarina Coupé.

Rolls-Royce Silver Wraith
Rolls-Royce Silver Wraith

L’anno successivo, in occasione del Salone di Torino, Bertone propose una nuova concept car con un misterioso logo tricolore, dotata di un powertrain sperimentale da 1032 cc. La vettura non portava il logo di Ferrari a causa delle incertezze di Enzo Ferrari che non voleva rischiare di produrre una vettura di piccola cilindrata che avrebbe potuto incidere sulla fama internazionale del cavallino rampante.

Dopo qualche mese, esattamente nel 1962, la produzione della ASA 1000 GT iniziò presso gli stabilimenti di Bertone e distribuita sul mercato utilizzando la rete commerciale della casa automobilistica modenese. In occasione del Salone di Ginevra dell’anno successivo, venne presentata la versione spider realizzata sempre da Bertone ma dotata di una carrozzeria in plastica.

Ritornando all’esemplare della Ferrarina proposto all’asta dai Savoia, si parte da 98.000 dollari. Oltre alle due vetture Ferrari, Christie’s proporrà un rarissimo esemplare della Rolls-Royce Silver Wraith risalente al 1955 la cui vendita partirà da 70.000 dollari.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento