in

Fiat 500X e Jeep Renegade: stop alla produzione a Melfi per 30 turni

Il calo di vendite dei due crossover rallenta la produzione a Melfi

Continuano le difficoltà per gli stabilimenti italiani del gruppo FCA. In queste ore, infatti, la Uilm della Basilicata ha comunicato che, dopo un incontro tra la direzione aziendale e l’esecutivo di stabilimento, FCA ha scelto di bloccare la produzione della Fiat 500X e della Jeep Renegade per un totale di 30 turni di cui uno previsto a fine giugno e gli altri 29 previsti per il mese di luglio. La causa che ha generato questa decisione è “l’andamento del mercato e più complessivamente della situazione tecnico-produttiva e organizzativa”. 

Lo stabilimento FCA di Melfi, uno dei punti di riferimento della produzione di auto in Italia, lavorerà a ritmo ridotto nel corso dell’estate rinunciando a ben 30 turni di lavoro ed evitando così di dover fare i conti con un surplus produttivo legato alle scarse richieste in arrivo da parte del mercato internazionale. 

Ricordiamo che a Melfi il gruppo FCA produce solo la Fiat 500X e la Jeep Renegade, i due crossover compatti che vengono realizzati a partire da una base comune. Dalla scorsa estate, precisamente dal luglio del 2018, a Melfi non viene realizzata più la Punto, un modello che per moltissimi anni ha garantito un considerevole livello produttivo, nonostante i pochissimi aggiornamenti arrivati per la gamma, allo stabilimento lucano. 

La Fiat 500X e la Jeep Renegade che vengono realizzate a Melfi sono poi destinate a tutta l’area EMEA, un mercato chiave per questi due modelli, ed anche al Nord America dove la Renegade può contare su volumi di vendita significativi mentre la 500X è presente in una piccola nicchia del mercato, nonostante le recenti novità arrivate per la gamma. 

Fiat 500X Urbana Edition

Fiat 500X e Jeep Renegade: ecco come vanno le vendite in Europa e negli USA

I dati di vendita della prima parte del 2019 per i due modelli prodotti a Melfi non sono particolarmente positivi. In Europa, ad esempio, nel corso del primo trimestre del 2019 il gruppo FCA ha venduto un totale di 24 mila unità di Fiat 500X, registrando un calo del 15% rispetto ai risultati ottenuti nel corso dello stesso periodo dello scorso anno. 

La Jeep Renegade, invece, ha raggiunto quota 19 mila unità, con una crescita del 2% su base annua. Complessivamente, quindi, si è registrato un calo sostanziale delle vendite a causa delle minori richieste di 500X. Nelle prossime settimane, con l’arrivo dei dati completi relativi al primo semestre del 2019, avremo un’idea più chiara sull’andamento delle vendite europee dei due crossover compatti del gruppo FCA. 

Dall’altra parte dell’oceano Atlantico, invece, registriamo il crollo delle vendite della Jeep Renegade. Il crossover del brand americano, infatti, ha venduto poco meno di 30 mila unità negli USA tra gennaio e maggio, evidenziando un calo percentuale del 29% rispetto ai primi cinque mesi del 2018 quando le unità vendute di Renegade sfiorarono quota 42 mila. 

Calano del 53%, invece, le vendite di Fiat 500X negli USA. Il crossover del brand italiano è passato da 2700 unità vendute nei primi 5 mesi del 2018 a poco meno di 1300 unità vendute nel corso dei primi 5 mesi del 2019. Per la 500X, così come per tutto il brand  Fiat, c’è il rischio concreto che l’uscita dal mercato a stelle e strisce sia sempre più vicina. 

L’ibrido per rilanciare le vendite dei due crossover

A rilanciare le vendite di Fiat 500X e Jeep Renegade ci penserà l’ibrido, almeno secondo i piani del gruppo FCA. L’azienda ha già svelato la Renegade plug-in hybrid, mostrata in anteprima italiana in occasione del Salone di Torino, e sta lavorando anche alla versione elettrificata della Fiat 500X, un progetto che potrebbe debuttare in anteprima nel corso del secondo semestre del 2019

Il lancio commerciale di queste nuove varianti dovrebbe concretizzarsi, in ogni caso, soltanto nel 2020. Il gruppo FCA è ancora in una fase iniziale del suo processo di elettrificazione, che prevede un adeguamento delle linee produttive, e, quindi, sarà necessario attendere ancora un po’ di tempo prima di registrare il debutto in concessionaria delle versioni ibride dei due crossover.

Jeep Compass pronta al debutto a Melfi

A rilanciare la produzione dello stabilimento di Melfi ci penserà la Jeep Compass. Il SUV compatto della casa americana, come annunciato in occasione della diffusione dei primi dettagli del “Piano Italia”, il piano industriale per gli stabilimenti del nostro Paese, verrà prodotto per il mercato europeo a Melfi. 

Il debutto della Compass rappresenterà un’importante aggiunta per lo stabilimento di Melfi che potrà, quindi, tornare ai livelli produttivi di qualche tempo fa. Renegade e 500X, infatti, non sono sufficienti a colmare le potenzialità produttive dello stabilimento. Ulteriori dettagli sulle novità in arrivo per Melfi e, più in generale, per gli stabilimenti italiani di FCA arriveranno, di certo, nei prossimi giorni.