in

Fiat Chrysler: in America Latina il CEO Filosa scommette su una crescita nel 2019

Ecco cosa ha detto Antonio Filosa sulla situazione di Fiat Chrysler in America Latina in questo 2019

Antonio Filosa CEO di Fiat Chrysler Latam

Antonio Filosa, presidente di Fiat Chrysler Latam ha fatto un bilancio di quella che è la situazione della sua azienda nella regione. Ciò è avvenuto durante il Fornitore Annual Conference & Awards 2019, tenutosi a Belo Horizonte (MG) giovedì 13 giugno in cui Filosa ha premiato le aziende che si sono distinte lo scorso anno tra i fornitori di FCA. Il CEO ha detto che a causa del crollo del mercato argentino, che dovrebbe chiudere il 2019 con meno della metà del volume 2018, vi è stata una diminuzione del 6,6% delle vendite di FCA in America Latina quest’anno rispetto a quello precedente. 

Fiat Chrysler in America Latina ha il potenziale di aumentare di molto le vendite entro il 2022

Secondo i calcoli del CEO Fiat Chrysler in America Latina ha il potenziale di arrivare ad aumentare di molto le vendite da qui al 2022. “Le vendite in America Latina quest’anno a causa dell’Argentina sono calate fino a questo momento, ma prevediamo che FCA crescerà perché dovremmo guadagnare 1 o due 2 punti percentuali della quota di mercato complessiva nella regione, chiudendo l’anno con una quota di circa il 14%. Stiamo sfruttando il successo dei modelli Jeep “, afferma Antonio Filosa.

Il dirigente stima che la partecipazione congiunta dei marchi Fiat e Jeep in Brasile dovrebbe raggiungere una quota del 18,7% quest’anno, mentre in Argentina il terzo posto dovrebbe essere mantenuto con una quota del 13%. Negli altri paesi dell’America Latina (escluso il Messico), la quota di FCA è di circa il 3%. “La flessione in Argentina viene compensata dall’espansione in Brasile, quindi il numero rimane stabile”, spiega Filosa.

Per quanto riguarda la produzione, la crescita maggiore si registra a Goiana (PE), che produce alcuni dei modelli di maggior successo della regione, i SUV Jeep Renegade e Compass e il Pickup Fiat Toro. Il polo di Pernambuco dove nell’ultimo anno si sono prodotte 225 mila unità, è in crescita del 12,5% rispetto al 2018 e quasi alla sua piena capacità produttiva di 250 mila / anno. Nello stabilimento più grande, a Betim (MG), dove viene prodotta l’intera linea Fiat, come Argo, Mobi, Uno e Strada, la produzione dovrebbe aumentare tra il 5% e il 6%. Invece a Córdoba in Argentina, dove viene prodotta la berlina Fiat Cronos, la produzione è in calo. In quello stabilimento infatti non si dovrebbero superare i 50.000 veicoli assemblati quest’anno, secondo Filosa.