in

Fiat Chrysler possibile class action in USA per gli incidenti di Jeep Wrangler

Il proprietario di una Jeep Wrangler ha fatto causa a Fiat Chrysler dopo aver provato la cosidetta “oscillazione della morte”

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Il proprietario di una Jeep Wrangler ha  fatto causa a Fiat Chrysler Automobiles negli Stati Uniti per aver ignorato un presunto problema di sicurezza con il sistema di guida del veicolo. La causa intentata mercoledì a nome di Clair Reynolds, residente nel New Jersey, afferma che “l’assale anteriore e il sistema di smorzamento anteriore sono stati progettati in modo difettoso”. Questo fenomeno è stato chiamato con il nome di “oscillazione della morte”.

La causa, presentata alla Corte Distrettuale degli Stati Uniti a Detroit, coinvolge esemplari di Jeep Wrangler prodotti tra il 2015-2018 e sta cercando di ottenere lo status di Class Action. La causa non menziona alcun decesso o ferita al querelante o di altri proprietari di Jeep Wrangler ma afferma che FCA sapeva del problema e non ha avvertito i potenziali proprietari.

“A Fiat Chrysler USA non è stata notificata  questa causa e non può commentare le accuse in questo momento”, ha detto FCA in una nota. “Tuttavia, notiamo che qualsiasi veicolo dotato di un solido assale può subire vibrazioni del sistema di sterzo che, se sperimentato, viene sistematicamente corretto. La sterzata, la frenatura e la funzione dell’acceleratore rimangono comunque intatte.”

Un portavoce di FCA ha affermato che “non ci sono morti o feriti noti associati a questo fenomeno”. FCA ha dichiarato che le segnalazioni relative alle vibrazioni del sistema di sterzo sono state collegate a attrezzature aftermarket mal installate o sottoposte a manutenzione, componenti dello sterzo danneggiati o usurati e pressione dei pneumatici errata.

Il proprietario di una Jeep Wrangler nel Tennessee si era lamentato con NHTSA nel novembre 2017 di aver sperimentato una cosiddetta “oscillazione della morte” dopo che il suo veicolo era stato riparato presso una concessionaria. “Stavo guidando sull’interstatale, ho colpito un dosso e il volante ha cominciato a muoversi e scuotersi in maniera incontrollabile”, ha scritto.

“Sembrava che le gomme anteriori si muovessero avanti e indietro velocemente, ho quasi perso il controllo della Jeep.” Il proprietario della Wrangler ha detto che il concessionario gli ha detto che non potevano risolvere il problema e che avrebbe avuto un’attesa di due o tre settimane per un appuntamento. La causa intentata mercoledì chiede il risarcimento dei danni ai proprietari, la sostituzione dell’auto e invita la società a emettere un richiamo.