in

Raikkonen afferma che la Formula 1 è diventata un po’ un hobby per lui

Per il finlandese ormai correre è quasi un hobby e per questo è più rilassato di un tempo

Kimi Raikkonen

Kimi Raikkonen afferma che la Formula 1 è diventata per lui un “hobby”, ora che i suoi giorni in Ferrari sono finiti e mentre corre verso il suo 40esimo compleanno e un numero record di Gran Premi. Il campione del mondo 2007, il cui compleanno è in ottobre, ha detto ai giornalisti al Gran Premio della Cina che si stava godendo la vita all’Alfa Romeo. “Non ho nulla di speciale da dimostrare, è diventato più che altro un hobby per me ultimamente e probabilmente è per questo che mi diverto di nuovo”, ha detto il finlandese.

“Cerco sempre di fare il meglio che posso, alcuni giorni va un po’ meglio degli altri, ma è così che succede quando si fanno molte gare, alcuni giorni è un po’ più complicato di altri, non è mai stato davvero un problema. “Quando sentirò che non avrò più stimoli, allora ovviamente cercherò di trovare un nuovo hobby dopo quello”.

La Formula 1 festeggia la sua 1000esima gara del campionato del mondo a Shanghai e Raikkonen, che ha fatto il suo debutto con Sauber nel 2001 ne ha corsi 293 e ne ha vinti 21. Il brasiliano in pensione Rubens Barrichello detiene il record di 322 Gran Premi, il che significa che il finlandese, il cui contratto è valido fino alla fine del prossimo anno, è in procinto di sorpassarlo a metà della stagione 2020.

Raikkonen, entrato a far parte dell’Alfa Romeo dalla Ferrari alla fine della scorsa stagione, ha fatto una buona partenza con 10 punti in due gare ed è sesto. Il compagno di squadra Antonio Giovinazzi deve ancora ottenere i primi punti. Alla domanda se la prestazione avesse cambiato i suoi obiettivi per la stagione, Raikkonen ha scrollato le spalle. “No, non è vero, non avevo obiettivi, quindi è piuttosto difficile cambiarli, non posso davvero parlare della macchina dell’anno scorso”, ha detto.

“Quindi da parte mia è difficile dire cosa c’è di meglio in questa vettura rispetto a quella che la mia scuderia aveva l’anno scorso … ma penso che in generale sia un buon pacchetto solido e lo capiamo tutti abbastanza bene. ” Con diversi altri piloti che gareggiano con speciali modelli di caschi per commemorare la millesima gara di F1, Raikkonen ha dichiarato di non avere nulla di nuovo. “Volevo avere un casco aperto, ma c’erano alcuni problemi di regolamento”, ha detto il finlandese scherzando.