in

Immatricolazioni auto: calo di vendite in Europa a febbraio 2019

Diminuiscono le vendite in Italia a febbraio 2019

Immatricolazioni auto calo vendite Europa febbraio 2019

Febbraio si è chiuso in modo negativo per le immatricolazioni delle auto in Europa. In particolare, il settore automotive ha visto un calo dello 0,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I dati, diffusi nelle scorse ore dalla ACEA, comprendono i paesi dell’Unione Europea e dell’EFTA.

Le vetture immatricolate sono 1.148.773 mentre, nei primi due mesi dell’anno, sono 2.374.954. Qui troviamo 2,9% in meno rispetto allo stesso periodo del 2018. Anche se la diminuzione è inferiore all’1%, accende comunque una preoccupazione visto che interessa oltre la metà dei 31 mercati nazionali.

Jeep Compass 2018

Vendite auto in Europa: registrata una diminuzione delle vendite nel mercato europeo

In Germania, Regno Unito, Italia, Spagna e Francia, che rappresentano solo loro il 70% circa delle immatricolazioni, si è registrato un calo dello 0,3%. Il risultato migliore è stato raggiunto dal mercato tedesco che ha registrato una crescita del 2,7%, seguito da quello francese (2,1%) e inglese (1,4%). In Italia e Spagna, invece, si è registrata una diminuzione: -8,8% e -2,4%, rispettivamente.

Nel nostro Bel Paese, le consegne delle auto a febbraio sono state di 177.825 mentre nei primi due mesi dell’anno 343.010 unità. In tutto questo, però, c’è una notizia positiva. Secondo i dati preliminari dell’ISTAT, a febbraio, l’indice nazionale dei prezzi al consumo ha registrato un aumento dello 0,2% su base mensile e dell’1,1% su base annua.

Lancia/Chrysler

La piccola accelerazione dell’inflazione ottenuta a febbraio si è avuta anche grazie ai beni energetici non regolamentati che sono passati dallo 0,3% allo 0,8%. In particolare, il gasolio ha visto un incremento dell’1,3% su base mensile e dell’1,7% in termini tendenziali mentre la benzina dell’1,1% rispetto a gennaio.

Per quanto riguarda i brand, in Europa sono state immatricolate 80.213 vetture a febbraio (-5,2%), con una quota di mercato del 7%. In particolare, Jeep, Lancia e Chrysler hanno ottenuto degli ottimi risultati (+35,5% per la prima e 38,4% per le altre due).

Nel periodo gennaio-febbraio, invece, sono stati venduti 152.907 esemplari con una quota del 6,4%. Jeep, Lancia e Chrysler hanno registrato un incremento del 16,5% per il primo marchio e del 46,9% per gli ultimi due.