in

Charlie Whiting: il direttore di gara di Formula 1 muore improvvisamente a 66 anni

Il celebre direttore di gara in Formula 1 è morto improvvisamente nelle scorse ore nel sonno dopo aver subito un’embolia polmonare mentre si trovava in Australia

Charlie Whiting

Charlie Whiting, celebre direttore di gara in Formula 1 è morto improvvisamente nelle scorse ore nel sonno dopo aver subito un’embolia polmonare mentre si trovava in Australia in vista del primo Gran Premio della stagione di Formula 1 che si correrà questo week end. Il sessantasettenne Whiting aveva iniziato la sua carriera in F1 come parte del team di Hesketh, prima di unirsi al team Brabham di Bernie Ecclestone, dove è stato il capo meccanico del team durante un’era di successo che ha visto Nelson Piquet vincere il World Drivers ‘Championship (WDC) nel 1981 e 1983.
Era stato il direttore di gara della serie dal 1997.

Il presidente della FIA Jean Todt ha definito Charlie Whiting “una figura centrale e inimitabile della Formula Uno che incarnava l’etica e lo spirito di questo fantastico sport”. Il cinque volte campione del mondo Lewis Hamilton ha descritto Whiting come un gigante della Formula Uno. “Quello che ha fatto per questo sport e il suo impegno sono stati enormi, è stato davvero un pilastro”, ha detto Hamilton. “Conoscevo Charlie da quando ho iniziato nel 2007 … quello che ha fatto per lo sport, il suo impegno, è stato davvero una figura iconica.”

Il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel ha dichiarato che la morte di Whiting è “difficile da accettare”. La notizia della morte di Charlie Whiting è stata accolta con shock nel paddock di Formula 1 dove Whiting era vicino ai piloti, con cui ha condotto moltissimi briefing pre-gara. Ross Brawn, amministratore delegato della Formula 1, ha dichiarato di essere “devastato” per la perdita improvvisa di un amico e un collega. “Conosco Charlie da tutta la mia vita, abbiamo lavorato insieme come meccanici, siamo diventati amici e abbiamo passato tanto tempo insieme a gareggiare in tutto il mondo”, ha detto in un comunicato Brawn.