in

Hülkenberg: “Alfa Romeo sembra molto forte”

Nico Hülkenberg vede Alfa Romeo come una minaccia, anche se ammette che è troppo presto per fare previsioni

Alfa Romeo Racing

Dopo i primi cinque giorni del test pre-campionato non è ancora chiaro quali siano le gerarchie sulla griglia della Formula 1. Nico Hülkenberg, ad esempio, vede Alfa Romeo come una minaccia, anche se ammette che è troppo presto per fare previsioni o avere un’immagine generale di cosa ci si può aspettare per questa stagione. Ogni squadra ha il suo programma di lavoro in preseason, ma alcuni non smettono di guardare gli altri per sapere in cosa possono migliorare. Ad esempio, Nico Hülkenberg vede molto bene Antonio Giovinazzi e Kimi Räikkönen con la C38. La squadra svizzera ha attirato l’attenzione per la sua ala anteriore e si dice che il resto del paddock potrebbe volerli copiare.

“Prima o poi, la verità verrà fuori, non sono mai stato bravo a leggere i fondi del caffè, l’Alfa Romeo sembra forte, ma anche Haas e Racing Point”, ha detto Hülkenberg in un’intervista a Auto Motor und Sport. D’altra parte, Kevin Magnussen preferisce essere prudente e non fare previsioni affrettate, sebbene sia sorpreso dalla velocità di alcuni rivali. “In questo momento non sono preoccupato”, ha dichiarato Magnussen parlando con un giornale danese.

“L’anno scorso, la posizione di tutti era chiara, ma penso che avremo una visione migliore nei prossimi giorni”, ha aggiunto Magnussen. Insomma anche gli avversari si sono accorti dei progressi che il team Alfa Romeo Racing sembra aver fatto quest’anno dopo che già nel 2018 si erano visti progressi importanti. In molti sono pronti a scommettere che la scuderia del Biscione possa essere la sorpresa di questa stagione in Formula 1.