in

Fiat Chrysler, Ford e GM fermano i loro impianti nel Michigan, ecco il motivo

Un incendio in un impianto di gas naturale ha causato la chiusura temporanea di alcuni stabilimenti

Fiat Chrysler Automobiles

General Motors ha annunciato ieri che sospenderà temporaneamente le operazioni presso 11 stabilimenti del Michigan e il suo Warren Tech Center dopo che è stato lanciato un appello di emergenza agli utenti per la conservazione del gas naturale durante il freddo invernale estremo. Fiat Chrysler Automobiles ha anche dichiarato di aver cancellato un turno di giovedì sia negli stabilimenti di Warren Truck che in quelli di Sterling Heights Assembly e stava valutando se annullare ulteriori turni. GM ha detto che era stato chiesto da Consumers Energy, una divisione di CMS Energy Corp, di sospendere le operazioni per consentire all’utenza di gestire i problemi di approvvigionamento viste le temperature estreme e un incendio in una stazione di compressione.

Si dice che ai lavoratori sia stato detto di non fare rapporto per i turni della sua assemblea di Orion, della Flint Assembly, della Lansing Delta Township Assembly e di Lansing Grand River, nonché per altri impianti di timbratura e trasmissione mercoledì sera e giovedì. GM ha detto che stava ancora valutando quando i dipendenti potevano tornare al lavoro. Ai lavoratori del suo Warren Tech Center è stato anche detto di rimanere a casa giovedì. In un video messaggio pubblicato su Facebook, Patricia Poppe, Chief Executive di CMS Energy, ha dichiarato che le grandi aziende, tra cui Fiat Chrysler, Ford Motor Co e GM, hanno concordato di “interrompere” gli orari di produzione fino a venerdì per risolvere il problema provocato da un incendio in una struttura del Michigan e per far fronte al freddo da record.

Poppe ha detto che i tagli di utilizzo da parte delle grandi aziende non sono stati sufficienti e hanno invitato 1,8 milioni di clienti del Michigan a ridurre il più possibile le temperature dei termostati per tagliare il gas naturale al fine di proteggere strutture critiche come ospedali e case di cura. “Ho bisogno che tu agisca subito,” ha detto.