in

Vettel fa il punto della situazione mentre la Ferrari si lecca le ferite

Il pilota tedesco ha ammesso le sue colpe ma ha anche detto che molte cose non sono andate per il verso giusto in Ferrari

Vettel e Arrivabene
Vettel e Arrivabene

Sebastian Vettel ha iniziato a riflettere seriamente sulla stagione deludente sua e della Ferrari. Il quattro volte campione tedesco, la cui vettura è stata spesso la più veloce sulla griglia, ha ammesso di dover guardare prima a se stesso e poi alla sua squadra dopo aver concluso in seconda posizione dietro il cinque volte campione del mondo, Lewis Hamilton. “Non credo di aver mai avuto problemi nell’ammettere di aver commesso un errore”, ha detto, ammettendo che nel 2018 ne ha fatti alcuni. “Prima devo guardare me stesso.”

In una stagione spettacolare che ha visto la corsa al titolo a lungo in bilico tra Ferrari e Mercedes prima che Hamilton garantisse entrambi i titoli per le Silver Arrow, Vettel ha ammesso le sue colpe. “Sapendo quanto velocemente le cose possono andare storte, quanto velocemente le cose sarebbero potute andate diversamente quest’anno, penso di dover rivedere un paio di cose”, ha detto.

“Ma ci sono altre cose che sono andate storte e non hanno bisogno di molte revisioni o complicazioni eccessive. “So cosa devo fare. Certamente, qua e là, guardando indietro, non sono stato al top”.Nel Gran Premio di Germania, Vettel è uscito di pista e ha consegnato la vittoria ad Hamilton. Anche in Italia, nella gara di casa della Ferrari, un errore del tedesco ha garantito un altro trionfo di Hamilton.

Sebbene Vettel abbia ammesso i propri errori, il tedesco ha però anche sottolineato che la Ferrari non è stata sempre impeccabile in una stagione che in tanti ricorderanno per la morte improvvisa di Sergio Marchionne. “Le cose non sono andate per il verso giusto, questo ovviamente ci ha fatto fare un passo indietro verso la fine dell’anno. Ma penso che abbiamo capito cosa è andato storto, cercheremo ovviamente di fare un lavoro migliore in futuro, è stata una cosa fondamentale, d’altra parte penso che abbiamo ricevuto molte lezioni, è stato un anno difficile in generale”.

La squadra è forte e ha un potenziale enorme, ma sicuramente sono state molte le cose che sono successe all’interno del team e che non sono andate per il verso giusto. Sta a noi esaminare ogni singolo dettaglio e assicurarci di diventare un gruppo più forte, consentendoci di costruire un pacchetto più forte per il prossimo anno e per il futuro”. Vettel sarà affiancato alla Ferrari l’anno prossimo da un nuovo compagno di squadra, il giovane monegasco Charles Leclerc che sostituirà Kimi Raikkonen nel tentativo di ringiovanire la line-up dei piloti.


Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.