in

Alfa Romeo Giulietta Sprint Bertone: un esemplare del 1956 venduto all’asta

Uno dei pochissimi esemplari della vettura rimasti in circolazione è stata venduta da Aste Bolaffi

Alfa Romeo Giulietta Sprint Bertone 1956 asta

Nel 2014, la leggendaria casa di design Stile Bertone ha chiuso per bancarotta. Un’asta tenutasi il 17 novembre ha dato l’opportunità ad alcuni fan di portarsi a casa un pezzo di storia dell’iconica azienda italiana. In particolare, Aste Bolaffi ha messo in vendita una collezione di vari cimeli di Stile Bertone.

Gli articoli messi all’asta (oltre 240) vanno dalla fotografia fino ad una manciata di auto come le Lancia Stratos Zero e l’Alfa Romeo Giulietta Sprint Bertone del 1956. In realtà, le vetture non appartengono alla collezione della casa di design ma sono state messe all’asta lo scorso maggio. In tale occasione, prima della conclusione della vendita, le autorità italiane sono intervenute sottraendo i veicoli dato che la Collezione Bertone è considerata una sorta di tesoro nazionale che non poteva lasciare il paese.

Alfa Romeo Giulietta Sprint Bertone 1956 asta

Alfa Romeo Giulietta Sprint Bertone: Aste Bolaffi ha messo in vendita un esemplare della storica vettura

Nel caso dell’Alfa Romeo Giulietta Sprint Bertone del 1956, l’asta è partita da 90.000 euro come base. Oltre alla storica vettura della casa automobilistica di Arese, l’asta di Aste Bolaffi ha incluso altri oggetti che hanno un grande significato.

Tra questi abbiamo i cerchi degli automezzi Bertone, i modelli di styling in legno e resina per le auto prototipo e rari pezzi di ricambio. Uno degli oggetti più grandi è il cartello Bertone che un tempo era appeso sopra l’edificio dell’azienda a Grugliasco.

Alfa Romeo Giulietta Sprint Bertone 1956 asta

Ritornando all’Alfa Romeo Giulietta Sprint Bertone, risulta piuttosto visibile il fatto che lo storico veicolo porti la firma della Carrozzeria Bertone. Tuttavia, alla nascita della coupé parteciparono diversi stilisti. L’impostazione iniziale della vettura fu opera di Giuseppe Scarnati che tra il 1951 e il 1953 che aveva ideato e realizzato il primo prototipo presso il reparto Carrozzerie Speciali Alfa Romeo.

Il risultato finale, però, non convinse Francesco Quaroni che allora era il direttore generale del marchio milanese. Egli chiese il contributo degli stilisti Mario Boano della Ghia e Franco Scaglione della Bertone.

La collaborazione fra i due designer portò alla realizzazione del primo prototipo prendendo ispirazione dalla mitica 1900 Sprint e alla successiva Super Sprint. Bertone disegnò l’Alfa Romeo Giulietta Sprint con un frontale che riprende il tema stilistico della 1900 e un fanalino posteriore con angoli smussati.


Written by Alessio Salome

Dopo il diploma in Ragioniere-Programmatore, inizia a muovere i primi passi nel mondo del blogging da Lucera, un piccolo paese in provincia di Foggia. Attualmente collabora con diversi siti Web e gestisce un blog personale. Nel tempo libero, invece, studia e approfondisce argomenti di suo interesse come tecnologia e motori e ascolta della buona musica.