in

Fiat Chrysler: per migliaia di lavoratori in USA licenziamenti temporanei

Fiat Chrysler Automobiles supera Ford USA

Circa 6 mila lavoratori negli stabilimenti Fiat Chrysler Automobiles di Windsor in Canada e circa 5.000 lavoratori nello stabilimento di assemblaggio della società a Belvidere in Illinois, sono stati temporaneamente licenziati a partire dal 22 ottobre. Gli operai della United Auto Workers (UAW) non hanno ricevuto alcun preavviso sui licenziamenti pendenti e sulle interruzioni di produzione.

Molte migliaia di dipendenti degli stabilimenti Fiat Chrysler in Nord America sottoposti a licenziamenti temporanei per adeguare la produzione

Oltre 3.000 lavoratori negli impianti FCA di Kokomo e Tipton in Indiana che sono stati messi in regime di licenziamento temporaneo dal 15 ottobre saranno ora senza lavoro per almeno altre due settimane. Dopo aver tenuto al buio i lavoratori, i funzionari della UAW Local 685 stanno organizzando riunioni informative per “dissipare le voci sul licenziamento, discutere l’effettivo processo di licenziamento e rispondere alle domande dei propri assistiti”, secondo un opuscolo che i lavoratori hanno mostrato alla stampa americana. 

 FCA USA, FCA Canada e Unifor Local 444 dicono che i licenziamenti sono necessari per “aggiornare gli inventari.” David Cassidy Presidente di Unifor Local 444 ha dichiarato che l’aggiustamento dell’inventario non è una novità nel settore automotive nel periodo autunnale, a Natale o subito dopo. Le vendite in quei periodi dell’anno possono aumentare o diminuire velocemente e dunque diventa importante regolare la produzione in base alle esigenze”.

Dunque non si dovrebbe trattare di nulla di preoccupante. Un fermo produttivo simile a quello che si verifica in Italia con la cassa integrazione. Ovviamente lavoratori e sindacati mostrano qualche preoccupazione ma secondo Fiat Chrysler si tratta di situazioni fisiologiche in questo periodo dell’anno anche negli USA.

 


Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.