in

FCA rimane il principale esportatore della Serbia tra gennaio e settembre 2018

FCA Serbia

FCA Srbija, una joint venture del gruppo italiano Fiat Chrysler Automobiles e del governo serbo, si è confermato il maggiore esportatore in Serbia nei primi nove mesi del 2018, secondo i dati del ministero delle finanze. Le esportazioni di FCA Srbija sono state pari a 599,6 milioni di euro (684,7 milioni di dollari) nel periodo in esame e la società è stata seguita da vicino da HBIS Group Serbia, l’unità serba di acciaio siderurgica cinese, che ha esportato beni per 581,4 milioni di euro.

FCA Serbia rimane il primo esportatore del paese nel periodo che va da gennaio a settembre del 2018

La società petrolifera e del gas NIS è stato il terzo maggiore esportatore della Serbia nel periodo in esame, con vendite all’estero di 346,6 milioni di euro. Le esportazioni totali dei 15 maggiori esportatori della Serbia hanno raggiunto 3,3 miliardi di euro nei primi nove mesi del 2018. Il deficit commerciale della Serbia è salito del 42% nell’anno a 4,103 miliardi nei primi otto mesi del 2018, ha detto l’ufficio statistico del paese in precedenza. Le esportazioni del paese sono aumentate del 18% a $ 12,852 miliardi, mentre le importazioni sono cresciute del 22,9% a $ 16,956 miliardi.

Insomma FCA rimane molto importante in Serbia nonostante negli ultimi tempi la produzione sia diminuita e continuano ad esserci dubbi su quello che sarà il futuro dello stabilimento Fiat Chryrsler Automobiles di Kragujevac dove attualmente viene prodotta la monovolume Fiat 500L. A fine settembre è scaduto il contratto decennale che legava il governo serbo a Fiat Chrysler Automobiles. Al momento non vi sono state comunicazioni ufficiali anche se a proposito di ciò il Premier serbo Brnabic ha dichiarato che l’accordo con Fiat Chrysler andrà avanti.