in

Alfa Romeo Giulia, Stelvio e Giulietta: altri 4 giorni di stop a Cassino

Alfa Romeo: a Cassino stop alla produzione di Giulia, Giulietta e Stelvio anche il 5, 9, 12 e 16 novembre

Nei giorni scorsi vi avevamo annunciato che Fiat Chrysler aveva deciso di imporre la cassa integrazione per il suo stabilimento Alfa Romeo di Piedimonte San Germano a partire dal 25 ottobre e fino al 3 novembre. Nelle scorse ore il gruppo italo americano ha fatto sapere che a questo stop si aggiungeranno altri 4 giorni di fermo produttivo che interesseranno tutti i lavoratori che operano sulle linee di produzione di Alfa Romeo Giulia, Stelvio e Giulietta. Lo stabilimento di Cassino dunque rimarrà chiuso anche nei giorni del 5, il 9, il 12 ed il 16 novembre. 

Alfa Romeo: a Cassino stop alla produzione di Giulia, Giulietta e Stelvio anche il 5, 9, 12 e 16 novembre

Donato Gatti, segretario della Fiom-Cgil di Frosinone e Latina si dice preoccupato dalla situazione ricordando che da tempo il sindacato lancia allarmi sulle incertezze lavorative relative ai dipendenti dello stabilimento in assenza di novità importanti. In particolare il sindacato chiede a Fiat Chrysler di puntare forte sull’elettrificazione della gamma. Questo visto che alcuni grandi città già dal 2020 hanno deciso di vietare la circolazione di auto a combustione nei propri centri. Si tratta di una novità che potrebbe portare ulteriori riduzioni alla produzione se a breve non avverrà la riconversione mediante elettrificazione della gamma dei brand che fanno parte del gruppo ed in particolare di Alfa Romeo.

Alfa Romeo stabilimento Cassino dazi

I sindacati chiedono al nuovo numero uno di Fiat Chrysler Mike Manley di fare il punto della situazione negli stabilimenti italiani ed in particolare in quello di Cassino per capire come si evolverà il futuro di FCA nel nostro paese a livello di produzione visti i continui stop che ultimamente stanno caratterizzando gli impianti in cui vengono prodotte le auto del gruppo italo americano.