in

Alfa Romeo: crollo delle vendite a settembre in Italia, -63% rispetto allo scorso anno

Alfa Romeo Stelvio vendite Europa

Il mese di settembre è appena terminato e, puntuali come sempre, arrivano i dati di vendita relativi al mercato italiano nel corso degli ultimi trenta giorni. Alfa Romeo chiude il mese di settembre con un vero e proprio crollo delle immatricolazioni che fanno registrare una flessione del -63% rispetto ai dati relativi al mese di settembre dello scorso anno.

Il dato è legato a doppio filo alle nuove normative sulle omologazioni che sono entrate in vigore lo scorso 1 settembre generando un anticipo degli acquisti ad agosto ed un riflesso negativo sul mese di settembre. La dimostrazione arriva dai dati del mercato auto italiano nella sua interezza che, con circa 125 mila unità vendute, fa segnare una flessione del -25% rispetto ai dati del settembre 2017 che, da notare, presentava anche un giorno lavorativo in più.

Alfa Romeo Giulietta B-Tech

A settembre, Alfa Romeo ha immatricolato un totale di 1.605 unità, un dato che, come detto, si traduce in una flessione del -63% rispetto ai risultati del settembre del 2017 quando le unità immatricolate furono oltre 4 mila. Ricordiamo che ad agosto Alfa Romeo aveva chiuso in crescita del +66%, un risultato anch’esso legato alle nuove norme sulle omologazioni.

Nel dato parziale relativo al 2018, ovvero nel periodo compreso tra gennaio e settembre, Alfa Romeo fa registrare un totale di 37.408 unità con una crescita percentuale del +6,48% rispetto ai dati dello stesso periodo dell’anno passato. La quota di mercato di Alfa Romeo al termine dei primi 9 mesi dell’anno in corso è pari al 2.51%, un netto passo in avanti rispetto al 2,29% registrato dopo i primi 9 mesi di 2017.

Da segnalare, a settembre, le 859 unità vendute di Alfa Romeo Stelvio, un risultato leggermente superiore rispetto alle 841 unità vendute dello scorso anno. Nel parziale annuo, lo Stelvio si porta a 10.549 unità vendute confermandosi come il SUV premium più venduto in Italia nel corso del 2018 con ampio margine di vantaggio rispetto a tutte le dirette concorrenti.

Passiamo ora all’Alfa Romeo Giulia. Dopo gli ottimi dati di agosto, legati a doppio filo alle nuove norme sulle omologazioni, la berlina ottiene a settembre appena 183 unità vendute portando il dato complessivo del 2018 a 6000, un dato che si traduce in una flessione del -19% rispetto ai risultati ottenuti al termine dei primi 9 mesi di 2017.

Alfa Romeo Giulia WhatCar

Il discorso fatto per la Giulia vale anche per la Giulietta che, a settembre, si ferma a 452 unità immatricolate. Nel parziale annuo, la segmento C di casa Alfa Romeo fa segnare un totale di 15.321 unità vendute. Per la Giulietta, questo dato si traduce in una flessione delle consegne del -9% nel confronto tra i risultati ottenuti quest’anno ed i risultati ottenuti dalla vettura nel corso dei primi 9 mesi dello scorso anno.

E’ chiaro, in conclusione, che i dati di vendita del mese di settembre presentano una valenza abbastanza limitata e vanno letti “unendoli” con risultati ottenuti ad agosto. Nel complesso, in ogni caso, il dato parziale di Alfa Romeo in questo 2018 continua ad essere positivo grazie, soprattutto, allo Stelvio, vero e proprio cuore della gamma Alfa Romeo.

Staremo a vedere se l’arrivo sul mercato italiano delle nuove serie speciali B-Tech di Giulia, Giulietta e Stelvio riuscirà a garantire una nuova spinta alle vendite di Alfa nel corso dell’ultimo trimestre del 2018. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti sui dati di vendita della casa italiana.

Lascia un commento