in

Ferrari: Vettel preoccupato dopo la pole di Hamilton a Singapore

Ferrari: Vettel deluso dopo le qualifiche di ieri spera di migliorare in gara per evitare che il britannico lo stacchi troppo in classifica

Sebastian Vettel non ha preso bene il risultato delle qualifiche della sua Ferrari nel Gran Premio di Singapore. Dopo aver dominato le prove libere infatti alla fine la pole position è andata al rivale di Mercedes Lewis Hamilton. “Altre persone hanno fatto un lavoro migliore”, ha detto Vettel in tono teso quando in conferenza stampa gli è stato chiesto cosa avesse fatto la differenza. La Ferrari sembrava poter dominare dopo la seconda e la terza sessione di prove libere su una pista adatta alla propria vettura. Tuttavia nelle qualifiche, Hamilton è stato quasi un secondo più veloce di Kimi Raikkonen giunto al quinti posto.

Ferrari: Vettel deluso dopo le qualifiche di ieri spera di migliorare in gara per evitare che il britannico lo stacchi troppo in classifica

“Non sono contento di come è andata la giornata, non è andata così liscia come avrebbe dovuto essere”, ha detto Vettel. “La nostra prestazione è stata semplicemente deludente, non abbiamo ottenuto il massimo dal nostro potenziale, Lewis ha avuto un buon giro, congratulazioni a lui. Ma non penso fosse imbattibile”. A Vettel è stato chiesto dove avrebbe potuto fare meglio la sua squadra. Il tedesco però non è riuscito a dare alcun suggerimento per migliorare le cose. Vettel ha continuato dicendo: “Non voglio sottrarre nulla a Lewis e ai loro sforzi come squadra. Perché hanno fatto grandi cose ed è per questo che sono in pole con un margine abbastanza ampio “.

Staccato 30 punti da Hamilton con sei gare rimaste dopo Singapore, Vettel ha bisogno di vincere oggi per fermare Hamilton che rischia di fare il vuoto in classifica. Il pilota britannico ha conquistato il titolo l’anno scorso, battendo Vettel con un distacco di 46 punti. Non è la prima volta che la Ferrari sembra andare meno bene delle sue potenzialità. Anche in Italia, Belgio e Germania si erano verificati casi analoghi. Alcuni errori dei piloti o nella strategia ai box stanno pregiudicando il vantaggio che il cavallino rampante sembra avere da un punto di vista della potenza del motore.