in

Stellantis, continuano i problemi in Spagna: l’annuncio

Lo stabilimento di Figueruelas (Saragozza) ha stabilito un nuovo stop produttivo per questa settimana, relativo alla linea 2.

PSA Saragozza
PSA Saragozza

Lo stabilimento del gruppo Stellantis a Figueruelas (Saragozza) continua ad accusare problemi nello svolgimento della regolare attività. Ancora una volta segnala interruzioni, per quanto riguarda la linea addetta ad assemblare la Opel Corsa. L’ennesimo stop, proclamato per questa settimana, è il risultato della annosa criticità della mancanza di componenti e materie prime.

I disagi riscontrati dalla catena di approvvigionamento costringono a un ulteriore rompete le righe, come ormai capita in maniera ricorrente da diversi mesi. In particolare, la società ha reso noto l’annullamento dei turni per la linea 2 di giovedì e venerdì, provocato dalla carenza dei microchip. E, anche qui, nessuna novità. Purtroppo, il ritorno alla “normalità” si fa parecchio desiderare.

Stellantis: si ferma la produzione della Opel Corsa

Stellantis Figueruelas

Il contesto geopolitico e socioeconomico attuale ha creato uno scenario a dir poco caotico. Come riportato da fonti aziendali, i turni della linea della Opel Corsa si fermeranno dalle 06:00 di giovedì 15 dicembre alle 22:00 del giorno successivo, venerdì 16 dicembre 2022. Al contrario, l’operato andrà avanti in modo regolare lungo l’intera settimana sulla linea 1, chiamata a occuparsi della Citroën C3 Aircross e dell’Opel Crossland.

Ormai i dipendenti dell’impianto ci hanno fatto l’abitudine agli stop. L’intera industria si trova in un periodo piuttosto complicato ed è impossibile stabilire, con assoluta certezza, quando le minacce rientreranno. Solo lo scorso 24 novembre lo stabilimento iberico di Stellantis aveva definito dei fermi per la settimana seguente, determinata dall’assenza di pezzi fondmentali.

Allora i responsabili della struttura avevano decretato l’interruzione della prima linea, colei che realizza la Citroën C3 Aircross e la Opel Crossland. Inoltre, in quella circostanza annunciavano che i turni della linea 2, impegnata ad assembare l’Opel Corsa, sarebbero stati sospesi per un paio di giorni, affinché l’attività riprendesse il 30 novembre.

Nuova Opel Corsa

Le congiunture esterne hanno, inevitabilmente, degli effetti sulle famiglie di lavoratori, incerti sulle loro prospettive future. Malgrado l’impegno non sia mai venuto a mancare, il clima sarà sicuramente teso. Dallo scoppio dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, e le successive misure restrittive adottate dai vari Governi per contenere i contagi, non vi è mai stato un attimo di pace. Il conflitto scoppiato in Ucraina ha funestato l’economia mondiale e oggi la musica si ripete all’infinito.

Fonte: La Información

Looks like you have blocked notifications!