in ,

Fiat Argo: ecco i problemi e i difetti segnalati dai clienti in Sud America

Nonostante il buon andamento delle vendite non mancano i problemi per Fiat Argo, molti difetti e problemi vengono segnalati dai clienti

Fiat Argo fin dal primo momento che ha messo piede sul mercato dei principali paesi dell’America Latina ha subito attirato l’attenzione di appassionati e addetti ai lavori, come dimostrano i dati di vendita molto positivi degli ultimi mesi. Lanciata nel 2017, la nuova compatta del marchio italiano è un progetto brasiliano e ha avuto il compito di sostituire contemporaneamente due modelli molto importanti per Fiat in Sud America: Palio e Punto.

Fiat Argo: una grande quantità di reclami e difetti è stata segnalata negli ultimi tempi dai proprietari del veicolo

Utilizzando una piattaforma derivata da quella utilizzata dalla Punto, Fiat Argo è arrivata sul mercato con la nuova generazione di motori Firefly 1.0 da 77 cavalli e 1,3 con 109 cavalli, oltre al già noto 1.8 E.torQ Evo da 139 cavalli. Ma, a differenza dei modelli che ha sostituito, Fiat Argo ha anche adottato il cambio automatico a sei velocità, poiché il GSR-Comfort è offerto con il motore 1.3. Fino ad ora Argo ha venduto 33.459 unità nei primi 7 mesi del 2018. 

Oltre alla buona presenza sul mercato, Fiat Argo però ha dimostrato di avere diversi difetti e problemi. Numerose sono state infatti le segnalazioni provenienti da siti di recensioni, siti di reclami e forum di proprietari del modello. Tra i difetti più ricorrenti vengono segnalati rumori provenienti dalle sospensioni, dallo sterzo e dal cruscotto. Questo in particolare riguarda i diffusori d’aria centrali, in alcuni casi Fiat ha cambiato il pezzo, ma in altri casi no. Anche il sistema Start & Stop è un altro elemento spesso citato dai clienti di Argo per alcuni malfunzionamenti.

Fiat Argo più venduta Argentina luglio 2018

I proprietari di Fiat Argo si lamentano molto anche della quantità di richiami che l’auto ha ricevuto negli ultimi tempi e del trattamento ricevuto dal produttore di auto e dagli stessi concessionari. Infine anche i telai delle cinture di sicurezza sono stati spesso oggetto di reclami. 


Lascia un commento

Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.