in ,

Alfa Romeo: un suo ex designer si unisce a Mitsubishi

Alfa Romeo

Mitsubishi Motors Corporation ha annunciato che il designer di veicoli Alessando Dambrosio, ex di Alfa Romeo e Maserati, si unirà a MMC come nuovo Executive Design Director di Advanced Design. Per non confondersi con il modello di Victoria’s Secret, Dambrosio dirigerà le squadre in tre studi di progettazione: Okazaki, Tokyo in Giappone e Francoforte in Germania. Riferirà direttamente a Tsunehiro Kunimoto, Corporate Vice President di Design Devision, una volta che si unirà ufficialmente a Mitsubishi Motors nel mese di ottobre.

Alessandro Dambrosio, ex capo del design di Alfa Romeo e Maserati passa  Mitsubishi Motor

A proposito di questo nuovo acquisto, Tsunehiro Kunimoto ha dichiarato: “Alessandro è un designer di grande esperienza e talento con una lunga carriera nelle principali case automobilistiche tra cui Alfa Romeo e Maserati. Non vedo l’ora che ispiri i nostri team a dare forma alla prossima generazione di Mitsubishi Design e a contribuire a ricostruire e migliorare il marchio Mitsubishi Motors mentre puntiamo alla crescita globale “.

Dambrosio ha iniziato la sua carriera lavorando per il gruppo Fiat Chrysler, lavorando per Lancia. Più avanti, divenne il capo designer di Alfa Romeo, una posizione che ha ricoperto per otto anni. Successivamente, è diventato anche responsabile di Maserati Design. Prima di passare a Mitsubishi Motors, è entrato a far parte del Volkswagen Group come responsabile di Audi Concept Design Studio a Monaco. Dambrosio è stato coinvolto nella progettazione di vetture di serie come Alfa Romeo Giulietta, Maserati Grancabrio, Bentley Bentayga e Audi A5. Ha anche aiutato a progettare concept come Alfa Romeo Kamal e Lamborghini Egoista.

“Alessandro si sta unendo in un momento emozionante quando stiamo lavorando su alcuni concept per il futuro dello stile di Mitsubishi Motors. Con la sua passione e la comprensione ben sviluppata dei valori del marchio, sarà un’aggiunta estremamente preziosa per il nostro team di progettazione”, ha aggiunto Kunimoto.