in

Stellantis: perché investire in borsa conviene

Il titolo Stellantis può rappresentare un’opportunità di investimento sul mercato borsistico, nonostante le incertezze attuali.

L’industria dei motori è un’area di investimento molto incerta nel 2022. Il mercato lo sa, lasciando le Case automobilistiche con alcune valutazioni assurdamente basse. Secondo quanto riferisce, però, una recensione da poco pubblicata, la neonata Stellantis offre un valore sufficiente per compensare i rischi. Si parla di 4 volte i guadagni previsti nell’arco di questi dodici mesi per una realtà altamente redditizia, che ha dimostrato di adattarsi perfettamente alle attuali condizioni. L’elevato dividendo iniziale e il continuo successo dopo la fusione rendono il titolo promettente.

Stellantis: le prospettive in borsa

Insegna Stellantis

Come scrive Seeking Alpha, il settore automotive è carente in garanzie. I dubbi riguardano principalmente le fonti di introiti. Se il futuro fosse cristallino, allora Stellantis non sarebbe così generoso nelle condizioni offerte. Tuttavia, le prospettive diverranno più nitide un domani e fintanto che il conglomerato non cadrà fragorosamente nel breve periodo la relativa valutazione crescerà nel tempo per essere maggiormente in linea con le rivali. Nel frattempo, è possibile percepire un rendimento del 7%.

Stellantis

Si tratta di un titolo con beta elevato e, a causa delle poche sicurezze, bisogna avere abbastanza coraggio per destinarvi i risparmi. Il giudizio fornisce una protezione dai ribassi sufficiente a detta dell’autore dell’articolo, anche se non crede in un miglioramento. Per i broker meno audaci, tuttavia, Stellantis rappresenta un’ottima opzione con garanzia di liquidità. Il prezzo è contenuto, rendendo i contratti convenienti e l’elevata volatilità equivale a premi cospicui. Quando le azioni ad alto rischio diventano così vantaggiose, le opzioni si fanno estremamente stuzzicanti.

Al momento ci sono certamente venti contrari per i Costruttori, ma i segnali lasciano presagire una decisa ripresa. I pagamenti dei dividendi e il continuo successo in seguito alla fusione dovrebbero tradursi in un rialzo. Una valutazione del genere richiama gli appassionati delle compravendite azionarie. Il rapporto rischio/rendimento è altamente favorevole, perciò il portale crede ci siano i presupposti ideali per aggiungere il titolo nel portfolio.