in

Stellantis annuncia l’obiettivo di elettrificazione per il Sud America

7 lanci di modelli ibridi ed elettrici nella regione entro il 2025 e una quota del 20% di modelli elettrificati nelle vendite entro il 2030

Stellantis Loghi

Il gruppo Stellantis, proprietario dei marchi Fiat, Jeep, Citroën e Peugeot, prevede che il 20 per cento delle sue vendite in America Latina e Brasile sarà di modelli elettrificati entro il 2030. Il gruppo ha già annunciato sette lanci di auto ibride ed elettriche entro il 2025: uno di loro un ibrido flex-etanolo sviluppato in Brasile.

Il 20% delle vendite di Stellantis in America Latina entro il 2030 saranno auto elettrificate

Per raggiungere questa quota, l’azienda intende ampliare la nazionalizzazione di componenti e tecnologie di elettrificazione in collaborazione con i propri fornitori. “Questo significa sviluppare e attrarre investimenti e qualificare posti di lavoro e istituzioni educative legate a questo”, ha affermato Antonio Filosa, presidente di Stellantis nella regione.

Il presidente globale del gruppo, Carlos Tavares, che giovedì ha accompagnato l’inizio della produzione della nuova Citroen C3 presso lo stabilimento Peugeot/Citroën di Porto Real (RJ), ha affermato che le attività locali sono molto redditizie ed è per questo che non vede “difficoltà nell’approvazione di nuovi progetti nella regione”.

Il gruppo ha già un piano di investimenti di 16 miliardi di R$ in Sud America in corso fino al 2024. Il nuovo C3 sarà il primo di una famiglia di tre veicoli progettati per i consumatori in Brasile e in altri paesi della regione. È stato sviluppato da un team di ingegneri provenienti da Brasile, Argentina e Francia, tra gli altri paesi.

Stellantis Marchi e Notizia
Stellantis: in America Latina l’obiettivo è di vendere il 20% di auto elettrificate entro il 2030

Tavares ha ammesso che le auto stanno diventando più costose in Brasile e nel mondo, in gran parte a causa delle nuove tecnologie che vengono aggiunte (principalmente l’elettrificazione), delle nuove normative in materia di sicurezza ed efficienza energetica e, proprio in questo momento, per lo squilibrio tra domanda e offerta creato dalla crisi dei semiconduttori.

Nonostante affermi che Stellantis si preoccupa di offrire prezzi che garantiscano l’accessibilità della classe media ai nuovi veicoli, il dirigente ha affermato che il gruppo vuole garantire un prezzo competitivo che sia paragonabile a quello offerto dai concorrenti.

Ti potrebbe interessare: Stellantis e LG Energy: le due aziende scelgono il Canada per il loro futuro impianto di batterie