in

Truffe delle Rc auto a tempo: occhio alla parola broker

Attenzione alle truffe delle assicurazioni Rc auto a tempo: occhio alla parola broker, sempre più presente

rc auto

Quello del broker è un lavoro bellissimo, fatto di intermediazione fra consumatore e azienda che fornisce un servizio. Ma c’è chi ne approfitta: banda di truffatori che usano in modo illecito il nome broker per estorcere denaro. Sono le frodi delle assicurazioni Rc auto a tempo. Si usa il nome di una compagnia che magari esiste, il nome di un broker simile a qualcuno di esistente, e si vendono per 100 euro Rca false di una settimana a chi ne sborsa 2.000 l’anno per la Rca normale.

L’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni) raccomanda di adottare le opportune cautele nella valutazione di offerte assicurative via internet o telefono (anche via WhatsApp), soprattutto se relative a polizze di durata temporanea. Fra gli esempi più recenti, https://agenziarossetti.com, www.contebrokerassicurazioni.it, https://www.tuo-assicurazioni.com, https://pisano-broker.com. E altri broker vari online tutti falsi.

Chi compra queste Rca e causa un incidente è nei guai: paga di tasca propria i danni. Se ci sono feriti o morti, paga centinaia di migliaia di euro o milioni di euro.

rc auto 2

Rc auto: come stare alla larga dalle frodi

L’Ivass consiglia ai consumatori di controllare, prima del pagamento del premio, che i preventivi e i contratti siano riferibili a imprese e intermediari regolarmente autorizzati e di consultare sul sito www.ivass.it   gli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse a operare in Italia.

Da controllare   il Registro unico degli intermediari assicurativi (RUI) e l’Elenco degli intermediari dell’Unione Europea. Utile   l’elenco degli avvisi relativi ai Casi di contraffazione, Società non autorizzate e Siti internet non conformi alla disciplina sull’intermediazione.

L’Ivass sottolinea, in particolare, che i pagamenti dei premi effettuati a favore di carte di credito ricaricabili o prepagate sono irregolari e che sono irregolari anche i pagamenti effettuati a favore di persone o società non iscritte negli elenchi.

I consumatori possono chiedere chiarimenti ed informazioni al Contact Center Consumatori dell’Ivas al numero verde 800-486661 dal lunedì al venerdì h. 8.30 – 14.30.