in

Multe dei Comuni agli automobilisti: poca trasparenza

Lo dice una commissione d’inchiesta: multe dei Comuni agli automobilisti, c’è poca trasparenza. Cosa cambierà in futuro?

Chi ha un’auto nutre un sospetto: dietro autovelox e telecamere varie dei Comuni, c’è qualcosa che non quadra del tutto. Adesso, arriva addirittura una commissione d’inchiesta parlamentare a dirlo: multe dei Comuni agli automobilisti, c’è poca trasparenza. Come ClubAlfa da sempre denuncia.

L’industria dei verbali è colossale e non si sa esattamente quanti soldi faccia girare in un anno: miliardi di euro. Ora, la Commissione parlamentare d’inchiesta sulla tutela dei consumatori e degli utenti, col presidente Simone Baldelli (membro della Commissione trasporti della Camera), attacca: siamo alla stratosferica somma di 3 miliardi di euro di contravvenzioni.

Di queste, il 56% entra nelle casse di chi la multa la dà: 1,7 miliardi. Maxi record assoluto da parte del Comune di Milano: 180 milioni di euro. Appioppati a chi? Attenzione all’esercito di automobilisti e motociclisti e scooteristi che arriva da fuori: non può dare il voto, abitando altrove.

Quindi Roma (170 milioni), Torino (50 milioni), Bologna e Firenze (47 milioni) e Napoli (36 milioni).

Stando ai Aci-Istat, viaggiamo sui 2,5 milioni di contravvenzioni per eccesso di velocità. Messi ovunque. Con battaglie legalo infinite sul filo del Codice della Strada, fra sentenze, riforme delle sentenze di primo grado, Cassazione, circolari ministeriali, direttive ministeriali che includono decine di circolari precedenti.

multe dei comuni 2

Multe dei Comuni: ricorso difficile

Fare ricorso è una procedura infernale. Paghi per opporti al Giudice di Pace: almeno 43 euro di tassa allo Stato. Paghi il doppio se il Prefetto ti boccia il ricorso. A tutto vantaggio di chi appioppa le multe. I consumatori non hanno molti mezzi per opporsi in modo valido.

Ma gli Enti locali cosa devono fare? Quale obbligo hanno? Consegnare al Governo entro il 31 maggio di ogni anno una relazione sugli introiti delle multe e sul loro utilizzo.

Risultato: su 7900 Comuni italiani, 2747 non l’ha fatto. A luglio 2022, entra in vigore un decreto che ribadisce una legge già esistente. Arriverà poi un secondo decreto che seguirà le varie direttive ministeriali, le quali interpretano la legge.

Nel frattempo, i Comuni stravincono facile. Quali multe agli amministratori che non comunicano i verbali? Quali multe in caso di silenzio sulle auto blu? Zero. Come avere un arbitro a favore nel momento giusto…

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento