in

Stellantis e Foxconn progetteranno nuovi semiconduttori per il settore auto

Saranno create quattro famiglie di chip

Stellantis Italia Public Relations e Communication
Stellantis

Stellantis e Foxconn (Hon Hai Technology Group) hanno annunciato nelle scorse ore la stipula di un memorandum d’intesa non vincolante per dare vita a una partnership con l’intento di progettare una famiglia di semiconduttori costruiti ad hoc per supportare il gruppo automobilistico italo-francese e i clienti terzi.

Il CEO di Stellantis Carlos Tavares ha affermato che la trasformazione in termini software dell’azienda sarà alimentata da partner eccellenti, provenienti da diversi settori e con diverse specializzazioni.

Stellantis
Stellantis, l’accordo con Foxconn vedrà la produzione e la vendita di semiconduttori

Stellantis: annunciata una nuova partnership con Foxconn che riguarda la produzione di semiconduttori

Ad esempio, con Foxconn si punta a creare quattro famiglie di chip che copriranno più dell’80% della necessità di semiconduttori dell’azienda, contribuendo a modernizzare significativamente le componenti, ridurre la complessità e semplificare la catena di approvvigionamento. Questo aumenterà anche la capacità di innovare più velocemente e costruire prodotti e servizi a un ritmo più rapido.

Tale partnership è stata annunciata come parte dell’evento Stellantis Software Day 2021 in cui l’azienda ha svelato STLA Brain, la nuova architettura elettrica/elettronica e software che sarà lanciata nel 2024 sulle quattro piattaforme incentrate sui veicoli elettrici a batteria STLA Small, Medium, Large e Frame. STLA Brain supporta gli aggiornamenti via OTA, il che la rende altamente flessibile ed efficiente.

L’accordo fa Foxconn e Stellantis sosterrà le iniziative del gruppo guidato da Tavares per ridurre la complessità dei semiconduttori, progettare una nuova famiglia di semiconduttori costruiti appositamente per supportare i veicoli Stellantis e fornire capacità e flessibilità in questo settore di crescente importanza in quanto i veicoli diventano sempre più definiti dai software.

La partnership sfrutterà il know-how di Foxconn, le capacità di sviluppo e la catena di fornitura nel settore dei semiconduttori, così come l’esperienza espansiva di Stellantis nel settore automobilistico e la sua significativa portata come cliente principale dell’impresa.

Il colosso cinese vanta una lunga storia di sviluppo di semiconduttori e delle applicazioni nel contesto dell’elettronica di consumo, che si amplierà nello spazio automotive sotto la guida e la domanda di mobilità dei partner di eccellenza mondiale. Questi stessi semiconduttori verranno usati all’interno dell’ecosistema Foxconn EV, man mano che l’azienda continuerà ad ampliare le proprie capacità nella fabbricazione dei veicoli elettrici.

Questa neonata partnership contrassegna la seconda collaborazione tra Stellantis e Foxconn. Infatti, a maggio le due società hanno annunciato la joint-venture Mobile Drive con l’obiettivo di sviluppare soluzioni per un abitacolo smart grazie alle potenzialità più avanzate dell’elettronica di consumo, alle interfacce uomo-macchina (HMI) e a servizi che superano le aspettative dei clienti.