in

Stellantis in USA da l’ultimatum ai suoi dipendenti

Previsto il licenziamento per i dipendenti di Stellantis in USA che non si vaccinano entro il prossimo 5 gennaio

Arriva un vero e proprio ultimatum per i dipendenti del gruppo Stellantis negli Stati Uniti. L’azienda guidata dall’amministratore delegato Carlos Tavares ha in pratica imposto ai suoi circa 14 mila dipendenti presenti nei suoi stabilimenti degli Stati Uniti di vaccinarsi tutti contro il Covid-19 entro il prossimo 5 gennaio. La prima dose dovrà obbligatoriamente avvenire entro il 4 dicembre. Per chi rifiuterà sarà previsto il licenziamento.

Stellantis obbliga al vaccino tutti i suoi 14 mila dipendenti in USA entro il prossimo 5 gennaio

Stellantis ha anche dichiarato che circa l’80 per cento dei suoi dipendenti è già vaccinata. Il gruppo automobilistico nato dalla fusione di Fiat Chrysler Automobiles e PSA prenderà in considerazione esenzioni religiose e mediche per i dipendenti che non possono essere vaccinati.

Coloro che non potranno giustificare la loro mancata vaccinazione con un’esenzione e non saranno completamente vaccinati entro la scadenza prefissata saranno messi in aspettativa non retribuita di 30 giorni e potrebbero essere licenziati successivamente.  Lo ha confermato un portavoce dell’azienda.

Con questa mossa Stellantis intende garantire l’ambiente di lavoro più sicuro possibile. A lungo le case automobilistiche in USA sono state riluttanti a imporre ai propri dipendenti la vaccinazione contro il coronavirus, ma le cose sembrano cambiate negli ultimi tempi. Anche il sindacato UAW è favorevole alla vaccinazione anche se non apprezza il fatto che i dipendenti siano obbligati pena il licenziamento.

Stellantis Loghi
Previsto il licenziamento per i dipendenti di Stellantis in USA che non si vaccinano entro il prossimo 5 gennaio

La casa automobilistica si unisce così a Ford nel richiedere le vaccinazioni per i lavoratori dipendenti statunitensi. Al momento delle tre grandi case automobilistiche americane solo General Motors non ha imposto il vaccino pur dicendosi favorevole. Vedremo dunque come si evolverà la situazione in casa Stellantis negli Stati Uniti e quali altre novità arriveranno a proposito di tale situazione nelle prossime settimane.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: il gruppo automobilistico supera Volkswagen: evento fortuito o diventerà la regola?

Looks like you have blocked notifications!