in

Stellantis: brutte notizie da ACEA

Stellantis: in Europa ad ottobre 2021 calano di molto le immatricolazioni del gruppo automobilistico che registra un poco incoraggiante -31,6 per cento

Arrivano ancora brutte notizie da ACEA per Stellantis. Nelle scorse ore infatti l’associazione europea dei costruttori di auto ha rivelato i nuovi dati relativi alle immatricolazioni di auto in Europa nel mese di ottobre. Questi dati ancora una volta non sono favorevoli al gruppo guidato dall’amministratore delegato Carlos Tavares. L’azienda nata dalla fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e il gruppo francese PSA deve fare i conti con un altro notevole calo delle consegne.

In calo le immatricolazioni di Stellantis ad ottobre in Europa

Esattamente secondo ACEA, Stellantis ha visto diminuire le proprie immatricolazioni in misura del 31,6 per cento ad ottobre rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Esattamente per il gruppo automobilistico che conta ben 14 marchi al suo interno le vendite sono state esattamente di 165.866 unità. Ricordiamo che questi dati fanno riferimento non solo all’Unione Europea ma anche a Efta e Uk.

Se invece andiamo a considerare solo i dati provenienti dalla Unione Europea, il calo è del 33 per cento con un totale di 147.808 unità immatricolate. Per effetto di questi dati in Europa, la quota di mercato che Stellantis detiene è passata dal 21,5 per cento di 12 mesi fa all’attuale 20,8 per cento con un calo quindi dello 0,7 per cento.

Tra i singoli marchi di Stellantis, ancora una volta purtroppo quello che regala le performance peggiori è Alfa Romeo che ha registrato il mese scorso in Europa un calo del 45,6 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Molto male anche Fiat e Peugeot. La principale casa automobilistica italiana infatti ha visto diminuire le proprie consegne del 32,2 per cento, mentre la casa automobilistica del Leone ha fatto registrare un poco incoraggiante -30,5 per cento.

Stellantis
Stellantis: in Europa ad ottobre 2021 calano di molto le immatricolazioni del gruppo automobilistico che registra un poco incoraggiante -31,6 per cento

Nonostante il calo registrato negli ultimi mesi da Stellantis in Europa, ci sono però anche note positive. Infatti se si guarda a tutto il 2021 e quindi da gennaio ad ottobre il gruppo di Carlos Tavares resta fortunatamente in positivo rispetto ai primi 10 mesi del 2020. Le immatricolazioni in questo lasso di tempo sono state oltre 2 milioni con una crescita del 3,2 per cento.

In ogni caso Stellantis può piangere con un solo occhio. Infatti il calo registrato ad ottobre non rappresenta un’eccezione. Anche gli altri grandi gruppi automobilistici hanno dovuto fare i conti con un crollo delle vendite probabilmente dovuto anche alla crisi dei semiconduttori.

Tra questi segnaliamo Daimler che ha visto ridurre le sue vendite del 34,3 per cento e Volkswagen del 41,9 per cento. Una delle poche realtà in contro tendenza è il gruppo coreano Hyundai che in Europa il mese scorso ha guadagnato il 6,7 per cento rispetto ad ottobre 2020.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: individuati già i primi 700 siti per il Progetto Atlante

 

Looks like you have blocked notifications!