in ,

Ferrari Mythos e Sergio e Lancia Florida II protagoniste al Salone di Torino

Pininfarina partecipa al Salone dell’auto di Torino con 6 prototipi fra cui 3 di Maserati e Lancia

Ferrari Mythos Sergio Lancia Florida II Salone Torino

In occasione del Salone dell’auto di Torino, Pininfarina ha deciso di portare 6 prototipi che saranno esposti alla Mostra dei Prototipi fino al 10 giugno. In particolare, fra le 6 vetture portate dalla storica casa di design, il pubblico potrà ammirare la Lancia Florida II e le Ferrari Mythos e Sergio.

La Mostra dei Prototipi è stata creata con l’obiettivo di accendere i riflettori sulla creatività delle società automobilistiche e degli studi design italiani e stranieri e per fare un resoconto su ciò che è stato prodotto negli ultimi 60 anni.

Ferrari Mythos Sergio Lancia Florida II Salone Torino

Ferrari: Pininfarina partecipa alla Mostra dei Prototipi con due esemplari di Maranello

L’ingegno e la capacità di innovazione di Pininfarina può essere rappresentata da 4 modelli, di cui tre di Lancia e Ferrari. Partiamo subito con la Lancia Florida II, una vettura caratterizzata da un design davvero particolare. L’auto fu esposta per la prima volta al Salone di Parigi del 1955 come modello basato sull’autotelaio Lancia Aurelia.

Il veicolo ricevette subito diversi apprezzamenti dalla critica e dal pubblico che, con i suoi 4 posti e le dimensioni generose, è stata fonte d’ispirazione per diversi modelli successivi. La Lancia Florida II era basata sul pianale Aurelia B56 e dotata di un motore V6 da 2266 cm³ capace di sviluppare una potenza di 87 CV.

Ferrari Mythos Sergio Lancia Florida II Salone Torino

Le altre due vetture sono targate Ferrari: la Mythos e la Sergio. Queste due auto rappresentano la collaborazione storica che c’è fra l’azienda di design e Maranello da oltre 70 anni. La Ferrari Mythos venne presentata al Salone di Tokio del 1989 come una barchetta a 2 posti basata sulla Testarossa.

Il modello fu particolarmente apprezzato per il suo perfetto equilibrio fra bellezza e meccanica. Sotto il cofano, la Ferrari Mythos nascondeva un propulsore centrale a 12 cilindri boxer capace di erogare una potenza di 390 CV.

La Ferrari Sergio, invece, venne presentata al Salone di Ginevra 2013 per celebrare Sergio Pininfarina. Si tratta di una barchetta biposto su base meccanica della 458 Spider, quindi dotata di un motore V8 da 4.5 litri con potenza di 570 cavalli, capace di accelerare da 0 a 100 in 3,4 secondi e di raggiungere una velocità massima di 320 km/h. Da concept car si è trasformata in vettura commerciale nel 2015 con la produzione di 6 esemplari.


Written by Alessio Salome

Dopo il diploma in Ragioniere-Programmatore, inizia a muovere i primi passi nel mondo del blogging da Lucera, un piccolo paese in provincia di Foggia. Attualmente collabora con diversi siti Web e gestisce un blog personale. Nel tempo libero, invece, studia e approfondisce argomenti di suo interesse come tecnologia e motori e ascolta della buona musica.