in

Stellantis vince importante premio per la sostenibilità ambientale

Il premio è stato consengato dal GHG Protocol Program in Brasile

Nata dalla fusione fra FCA e PSA a gennaio di quest’anno, Stellantis rafforza il suo impegno per la sostenibilità in Brasile con la vittoria dell’importante premio Gold Seal del GHG Protocol Program in Brasile. Questo ha l’obiettivo di incoraggiare le aziende a comprendere, quantificare e gestire le emissioni di gas serra (greenhouse gas – GHG).

Il riconoscimento è istituzionale, cioè copre tutte le unità di Stellantis presenti in Sud America che comprendono 11 unità in Brasile e Argentina, oltre agli uffici di Mopar e a due magazzini. Il premio garantisce anche che il 100% del gruppo automobilistico italo-francese ha effettuato l’inventario completo delle emissioni e ha dati pianificati e certificati.

Stellantis: in Brasile ha vinto il premio Gold Seal del GHG Protocol Program

Amanda Leite, analista ambientale di Stellantis Sud America, ha detto: “Si tratta di un risultato significativo, ottenuto grazie all’impegno per lo sviluppo sostenibile condiviso dai nostri team. Una volta completata e verificata la mappatura delle emissioni, siamo stati in grado di identificare le principali fonti delle emissioni e passare alla fase successiva, ovvero lavorare sodo su progetti di riduzione in tutte le nostre unità e, successivamente, cercare la neutralizzazione”.

Per le emissioni che eventualmente permangono, la compensazione avviene tramite i Crediti di Carbonio riconosciuti dall’ONU. Attualmente, Stellantis dispone già della certificazione di neutralità presso i suoi stabilimenti di Goiana (PE), Jaboatão dos Guararapes (PE), Powertrain Campo Largo (PR), Powertrain Betim (MG), CMP Contagem (MG) e CMA Goiana (PE).

Anche gli uffici di Brasilia e Santiago del Cile, le unità di FCA Saúde e di ISVOR, l’università aziendale del gruppo e i centri di distribuzione Mopar a Betim (MG) e Hortolândia (SPD) sono certificati neutrali.

A parte questo importante risultato, Stellantis continua a conquistare ottime vendite in Brasile e in generale in Sud America. A settembre, ad esempio, Fiat ha venduto 29.000 esemplari, conquistando una quota del 20,3% dell’intero mercato auto. È riuscita a superare Volkswagen che ha venduto quasi 21.000 unità (14,7%) e Chevrolet con 18.000 immatricolazioni (12,6%).

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Lascia un commento