in

Stellantis: alcuni dipendenti di Tychy lavoreranno a Trnava

Stellantis sposta temporaneamente un centinaio di lavoratori da Tychy a Trnava

Stellantis
Stellantis

Circa un centinaio di dipendenti della fabbrica di automobili Stellantis a Tychy lavoreranno presso lo stabilimento dell’azienda a Trnava in Slovacchia, per almeno sei mesi, secondo le informazioni provenienti dalla stessa azienda. Tale novità dovrebbe rappresentare una sorta di formazione del team e al contempo dovrebbe permettere al gruppo automobilistico di poter meglio gestire l’occupazione temporanea in eccesso.

L’idea è nata a causa della carenza nella fornitura di parti per la produzione, che costringe i produttori a cercare soluzioni per ridurre al minimo i costi di interruzione della produzione – ha spiegato Rafał Grzanecki, portavoce di FCA Poland, azienda appartenente al gruppo Stellantis. Il periodo di formazione per il distacco volontario sarà compreso tra 6 e 12 mesi. Le persone disponibili lavoreranno su tre turni nel reparto di assemblaggio della fabbrica slovacca, pur rimanendo dipendenti dello stabilimento di Tychy.

Oltre al consueto stipendio mensile, dovrebbero ricevere un totale di oltre 1.400 euro di benefici aggiuntivi: per aumento costo della vita, pendolarismo, lavanderia e telefono. L’appartamento dove gli operai vivranno sarà fornito dalla fabbrica slovacca. “Come parte di Stellantis, ottimizziamo l’uso delle nostre risorse umane, aiutandoci a vicenda tra gli stabilimenti. L’idea è nata a causa della carenza nella fornitura di parti per la produzione, che costringe i produttori a cercare soluzioni per ridurre al minimo i costi di produzione arresto” – ha spiegato il portavoce di FCA Polonia.

Negli ultimi mesi, le fabbriche automobilistiche di molti paesi del mondo – compresa la fabbrica Stellantis di Tychy – hanno dovuto interrompere la produzione a causa di interruzioni nella fornitura di semiconduttori, come nella gestione del motore e nei sistemi di sicurezza. La pandemia ha sconvolto il mercato globale di questo prodotto e i problemi sono ancora avvertiti, ad esempio, dalle aziende dei settori automobilistico, elettronico, delle telecomunicazioni e degli elettrodomestici.

I tempi di inattività significano che la forza lavoro delle aziende in difficoltà è temporaneamente senza lavoro. Come ha spiegato Grzanecki, uno degli elementi per ottimizzare l’uso delle risorse umane in vari stabilimenti dell’azienda Stellantis è la delega di lavoratori temporanei in eccedenza dove sono necessari, anziché licenziamenti o cassa integrazione.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: accordo di sponsorizzazione con ESILV

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento