in

FCA: causa per pannelli delle portiere che si deformano

In USA FCA sotto processo per le portiere di alcune sue auto che si deformano, il giudice respinge quasi tutte le accuse

FCA
FCA

I pannelli delle portiere di alcune auto di FCA che si deformano e si staccano dai telai sono oggetto di una causa che ora è stata per lo più respinta da un giudice federale della California. Secondo la class action, i pannelli delle portiere delle auto Chrysler 300, Dodge Charger e Dodge Challenger 2014-2021 sono interessate da problemi di deformazione.

I querelanti affermano che le auto hanno un “difetto intrinseco che si traduce in pannelli di rivestimento interni (pannelli delle portiere, console centrale, console del cruscotto) che si deformano e si staccano dal telaio del veicolo”. La causa contro FCA sostiene che i pannelli di rivestimento interni sono legati ai telai da un adesivo che non funziona correttamente e fa sì che i pannelli si allentino e si allontanino.

Ciò presumibilmente lascia anche spazi vuoti tra i telai e i pannelli che espongono i componenti elettrici, gli airbag e il cablaggio. L’umidità presumibilmente danneggia gli airbag laterali, i sistemi di sicurezza e i sistemi di riscaldamento e raffreddamento, per non parlare dell’aspetto negativo delle auto con i pannelli delle portiere danneggiati.

FCA avrebbe nascosto i problemi del pannello delle portiere ai consumatori e avrebbe travisato la qualità dell’assetto delle auto. La casa automobilistica avrebbe saputo dei pannelli delle portiere deformati prima che le auto fossero vendute sulla base dei reclami dei clienti e dei test pre-vendita dei veicoli. Fiat Chrysler (FCA) ha presentato una mozione per archiviare la class action e il giudice ha condiviso molte delle sue argomentazioni.

Tuttavia, i querelanti hanno avuto successo con la violazione delle richieste esplicite di garanzia. FCA sostiene che le richieste di garanzia espresse presentate da due querelanti non possono essere accolte perché i querelanti sostengono che i problemi del pannello delle portiere sono difetti di progettazione non coperti dalle garanzie. Secondo FCA, “le accuse non possono essere plausibilmente interpretate come un presunto difetto di progettazione”.

Ma il giudice ha stabilito che entrambi i querelanti sostengono plausibilmente che i pannelli delle porte deformati possono derivare da difetti di progettazione o di fabbricazione e di materiale, questi ultimi coperti dalle garanzie espresse.  Per il resto delle accuse però il giudice ha dato ragione a FCA respingendo le altre richieste dell’accusa che avevano parlato di pubblicità ingannevole e truffa.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler condannata a pagare 30 milioni per tangenti

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento