in

Fiat Chrysler contesta causa per garanzia a vita in USA

Fiat Chrysler in tribunale cerca di convincere il giudice che la class action per la sua garanzia a vita va archiviata definitivamente

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler è ancora una volta in tribunale in USA. La divisione americana di Stellantis cerca di convincere il giudice che l’azione collettiva per la garanzia a vita di alcuni suoi veicoli dovrebbe essere completamente respinta. Il querelante del Kansas Michael Marksberry ha acquistato un pickup Ram 1500 da Olathe Dodge il 31 ottobre 2009.

Fiat Chrysler in tribunale in USA

Il modello era coperto da una garanzia a vita sul gruppo propulsore, ma affinché la garanzia rimanesse effettiva l’attore doveva portare il suo pickup da un concessionario per un’ispezione del gruppo propulsore entro 60 giorni dal quinto anniversario della data di vendita del veicolo.

Il querelante afferma di aver portato il suo veicolo alla concessionaria ogni 3.000 miglia, incluso il 22 dicembre 2014. Questa data era entro la finestra di 120 giorni per soddisfare l’ispezione del gruppo propulsore, ma l’attore non ha mai richiesto specificamente l’ispezione e il concessionario non ha eseguito un’ispezione del gruppo propulsore.

L’attore sostiene che Fiat Chrysler avrebbe dovuto ricordargli di eseguire l’ispezione gratuita del gruppo propulsore entro il periodo di tempo specificato perché nel maggio 2016 il concessionario si è rifiutato di effettuare riparazioni gratuite in garanzia per i bulloni del collettore di scarico rotti. Fiat Chrysler ha detto al proprietario che era sua responsabilità chiedere l’ispezione gratuita e senza l’ispezione l’attore ha dovuto pagare $ 1.323,53 per le riparazioni.

La causa per la garanzia a vita del gruppo propulsore di Fiat Chrysler afferma che FCA ha emesso un bollettino di servizio tecnico (TSB) nel settembre 2011 sui bulloni del collettore di scarico. L’attore afferma che il concessionario non lo ha mai informato del bollettino perché non si è lamentato del problema fino ad almeno quattro anni dopo l’emissione del bollettino.

Fiat Chrysler afferma che la causa relativa alla garanzia a vita dovrebbe essere archiviata. FCA afferma di aver presentato la mozione perché il querelante avrebbe risolto tutte le sue pretese contro Olathe Dodge. Ciò significa che il tribunale distrettuale ora non ha giurisdizione in materia.

Secondo Fiat Chrysler, le affermazioni dell’attore sono ora discutibili perché l’attore “è stato rimesso in sesto per l’unica lesione che descrive” nella causa per la garanzia del gruppo propulsore a vita.

“Secondo la legge ben definita, essendo stato completamente risarcito per il suo singolo infortunio derivante dal presunto illecito congiunto di FCA US e Olathe Dodge, le affermazioni del querelante sono discutibili anche se il denaro che ha ricevuto proveniva solo da una parte [il concessionario], ” ha detto FCA. La causa per la garanzia a vita Chrysler è stata intentata presso la Corte Distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto del Kansas – Michael Marksberry, v. FCA US LLC, et al.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento