in

Ferrari F1: l’importanza dei fori sul pianale contro il tyre squirt

Ferrari scova una falla nel regolamento e utilizza i fori sul pianale della monoposto

Il sito specializzato autosport.com fa un’interessante analisi su come la Ferrari F1 abbia eluso il regolamento del fondo delle monoposto di Formula 1. Il regolamento di F1, diventato sempre più complicato nel corso degli ultimi anni con l’aggiunta di nuove regole, presenta un problema: tutte queste regole potrebbero, ad un certo punto, contraddirsi oppure alcune potrebbero risultare irrilevanti. E’ questo il caso dell’ultimo aggiornamento 2017 che, aumentando la larghezza del fondo o pianale da 1400 mm a 1600 mm, riporta anche una clausola che vieta alle squadre di avere fori a 700 mm dalla linea centrale dell’auto. 

Quest’ultima clausola è diventata, di colpo, irrilevante. I team non sono stati aggiornati riguardo al lockdown degli 800 mm, di conseguenza restava un’area di 100 mm sul bordo del pavimento entro cui erano liberi di usare di nuovo i fori. E’ quello che hanno fatto gli ingegneri Ferrari, perfezionando i fori sul pianale (evidenti sulla sua auto 2018), e che ora anche altri team rivali stanno imitando.

 

Tyre Squirt Ferrari
Copyright autosport.com

l’importanza dei fori

L’utilizzo di fessure o fori davanti alla ruota posteriore ha la funzione di contrastare il tyre squirt migliorando le prestazioni del diffusore. Più o meno, tutte le squadre ormai li utilizzano e lo hanno copiato.

La rotazione e deformazione delle gomme posteriori costringono il flusso d’aria circostante a mantenersi in uno stato di caos costante con conseguente flusso d’aria spinto (o ‘schizzato’) lateralmente nel percorso del diffusore. Se non viene selezionato, questo incide sulle massime prestazioni del diffusore creando incongruenze ed impedendo il progresso del pilota.

Da anni i progettisti cercano soluzioni per controllare la turbolenza generata dai pneumatici posteriori usando vari escamotage: forme diverse del pavimento, fessure, fori, strappi e perfino gas di scarico per direzionare il flusso d’aria migliorando il vortice del bordo del diffusore.

L’eventualità di un foro rigido piuttosto che una fessura che perde le sue performance quando il pavimento si deforma sotto carico può fare la differenza.

Ferrari F1 e la sua ‘marcia’ in più

La Ferrari non è l’unica squadra ad utilizzare fori chiusi per migliorare il “tyre squirt” anche la maggior parte delle altre squadre lo sta facendo. La Ferrari è l’unica squadra che ha progettato specificamente le sue auto attorno a questo concetto.

Altre squadre hanno scoperto la soluzione adottata da #F

Soluzione adottata dalla McLaren
Soluzione adottata dalla McLaren

errari e si sono mosse di conseguenza modificando alcune parti del loro pianale (es. McLaren), ma tutto questo è ancora lontano dalla soluzione ottimale. Ciò significa che Ferrari corre “per ora” con una marcia in più rispetto alle altre squadre.