in

Europa e Mercosur: definiti i tassi d’importazione di auto

Si dovrebbe partire dal 1° gennaio 2022 con una riduzione al 17,5%

Europa Mercosur importazione auto

Mercosur (o Mercosul), il mercato comune dell’America meridionale che si affianca alla comunità andina, alla comunità caraibica e al sistema di integrazione centroamericana) ed Europa hanno iniziato a definire i primi punti che riguardano il libero scambio nei prossimi anni, a partire dall’importazione di veicoli.

Uno dei punti riguarda un accordo commerciale in cui l’attuale tassa del 35% sarà immediatamente dimezzata e poi gradualmente eliminata. Questo permetterà alle case automobilistiche di importare auto europee in Sud America senza costi aggiuntivi, come nei termini dell’accordo commerciale con il Messico e anche quello che coinvolge i paesi membri del Mercosur.

Europa Mercosur importazione auto
Europa e Mercosur prevedono di arrivare allo 0% di tasso d’importazione nel 2036

Importazione auto: l’Unione Europea e il Mercosur iniziano a definire i tassi

L’accordo dovrebbe riguardare il Brasile e i paesi del blocco sudamericano ed estendersi per oltre 15 anni. La norma riduce la tassa di importazione al 17,5%, che sarà limitata a 50.000 unità all’anno (di cui 32.000 solo per il mercato brasiliano).

Di questo lotto annuale verranno importati tutti i tipi di veicoli, ma con una capacità fino a sei passeggeri per le auto a benzina. In questo caso, i grandi SUV o i minivan a sette posti non saranno inclusi, a meno che i motori non abbiano una cilindrata superiore ai 3 litri.

Le vetture diesel, invece, dovranno avere motori superiori a 2.5 litri, indipendentemente dalla capacità. In questo caso, soltanto i SUV sembrano trarne vantaggio. La nuova regola del 17,5% deve ancora essere approvata dalle case automobilistiche.

Europa Mercosur importazione auto

Nel 2036 si dovrebbe arrivare allo 0%

Per quanto riguarda la durata di questo tasso, continuerà fino al 2027. A partire dal 2028, sarà ridotto al 14,18%, scendendo al 10,83% nel 2029 e al 7,51% nel 2030. Successivamente, la tassa di importazione sarà del 6,5%, del 5%, del 3,75%, del 2,5%, del 2,17% e dello 0% nel 2031, 2032, 2033, 2034, 2035 e 2036 (rispettivamente).

Questa riduzione al 17,5% sarà valida solo dal 1° gennaio 2022 e dovrebbe avvantaggiare gli importatori di auto europei e in particolare quelli presenti nel segmento di lusso come Mercedes. Tuttavia, tutto sarà applicabile soltanto quando l’accordo sarà firmato da Mercosur ed Europa.

Il Brasile ha insistito per abbassare unilateralmente la tassa di importazione rispetto al Mercosur, generando problemi all’Argentina, che ha preso posizione contro di essa. L’idea era quella di ridurre la percentuale per l’importazione di auto dall’Europa al 20%.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI