in

Stellantis: memorandum d’intesa per la fornitura di litio

Stellantis ha firmato un memorandum d’intesa per la fornitura di litio con due aziende in California e Germania

Stellantis
Stellantis

Stellantis, la quarta casa automobilistica al mondo con marchi che includono Jeep e Peugeot, ha firmato un memorandum d’intesa per la fornitura di litio con due aziende in California e Germania. Le case automobilistiche di tutto il mondo stanno lottando per l’accesso al litio, un ingrediente chiave utilizzato per produrre batterie per veicoli elettrici (EV). Vogliono anche che il metallo venga prodotto con la minor impronta di carbonio possibile.

Stellantis ha dichiarato questa settimana che prevede di investire oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione della propria gamma di veicoli. Gli accordi sono con la controllata privata Controlled Thermal Resources (CTR) Ltd, che opera nel Salton Sea della California a circa 258 km a sud-est di Los Angeles, e Vulcan Energy Resources Ltd, che opera nella zona della Foresta Nera della Germania sudoccidentale, secondo le fonti.

Stellantis aveva detto giovedì di aver firmato gli accordi, ma non ha nominato le società. La casa automobilistica franco-italiana ha rifiutato di commentare venerdì. I portavoce di Vulcan e CTR, non hanno per il momento rilasciato dichiarazioni in proposito. I progetti geotermici in genere comportano l’estrazione di acqua salmastra ricca di litio da giacimenti sotterranei e l’utilizzo del calore per produrre elettricità, dopodiché il litio viene estratto dalla salamoia.

La salamoia viene quindi inserita di nuovo nella terra, rendendo il processo più sostenibile rispetto alle miniere a cielo aperto e agli stagni di evaporazione della salamoia, i due metodi esistenti più comuni per produrre il metallo bianco. Il processo sta attirando sempre più l’attenzione delle principali case automobilistiche globali, tra cui General Motors Co, che la scorsa settimana ha dichiarato di voler investire nel progetto California di CTR. CTR ha affermato che potrebbe produrre 60.000 tonnellate di litio, sufficienti per produrre circa 6 milioni di veicoli elettrici, a seconda del design, entro il 2024.

Vulcan ha dichiarato che investirà 1,7 miliardi di euro per costruire centrali geotermiche e strutture per estrarre il litio in Germania, con l’obiettivo di raggiungere una produzione di 55.000 tonnellate di metallo bianco all’anno.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: le novità marchio per marchio, ecco il futuro del gruppo

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento