in

John Elkann darà il via alla 89esima 24 Ore di Le Mans

Il presidente della Ferrari, che farà il suo ritorno nel WEC e a Le Mans in forma ufficiale dal 2023, aprirà la prossima 24 Ore di Le Mans

John Elkann

Sono sicuramente variegate le dosi d’attesa per il ritorno nel Mondiale Endurance, e quindi anche alla 24 Ore di Le Mans, della Ferrari in forma ufficiale con un programma in categoria Hypercar (la stessa dell’appena presentata Peugeot 9X8) in partenza dal prossimo 2023. Di conseguenza la volontà di riavvicinare la Ferrari all’Endurance e alla classicissima gara di durata francese vedrà protagonista della prossima 24 Ore di Le Mans il presidente del Cavallino Rampante, John Elkann.

Elkann avrà infatti l’onore di dare il via ufficiale all’edizione 89 della leggendaria 24 Ore di Le Mans in programma fra il 21 e il 22 agosto prossimi sul mitico tracciato de La Sarthe. Sarà quindi un ruolo esterno, si, ma particolarmente prestigioso per il Cavallino Rampante che alla 24 Ore di Le Mans ha già vinto nove volte ovvero l’ultima volta nel 1965 (perlomeno se non si contano le affermazioni semi ufficiali nella categoria GT in questi ultimi tempi). Bisognerà ora darsi da fare per tornare sul gradino più alto della classicissima de La Sarthe.

Grande entusiasmo attorno alla presenza di Elkann a Le Mans

La volontà del Cavallino Rampante e di John Elkann è quella di riportare la Ferrari in alto anche nell’Endurance, oltre che in Formula 1 dove oggi le cose non vanno proprio come dovrebbero: “sventolare la bandiera che dà il via alla 24 Ore di Le Mans, una delle corse automobilistiche più iconiche del mondo, è un privilegio davvero eccezionale e ricco di emozioni per me. Le Mans è molto più di una sfida di resistenza meccanica. È uno spazio unico nel tempo che riporta alla memoria alcune delle più grandi rivalità automobilistiche del passato e crea nuove storie e leggende ogni anno. La storia della Ferrari, che ci lega anche a queste 24 ore, è una storia di passione, emozione e successo a Le Mans iniziata nel 1949. Ma soprattutto, è una storia di innovazione, audacia tecnologica e drammatica sfida sportiva ai massimi livelli. Tutto questo spiega anche la nostra recente decisione di riportare la Ferrari nella classe Hypercar e a Le Mans nel 2023. L’attesissima gara di quest’anno riaccoglie i fan, la cui presenza è fondamentale per la sua magia. Vorrei ringraziare l’Automobile Club de l’Ouest per il suo incredibile lavoro e naturalmente per questo eccezionale privilegio”.

C’è ovviamente entusiasmo anche da parte di Pierre Fillon, Presidente dell’Automobile Club de l’Ouest: “vorrei ringraziare John Elkann per il suo impegno nella 24 Ore di Le Mans di quest’anno. Dato l’entusiasmo generale a cui si è assistito quando la Ferrari ha annunciato il suo ritorno, è particolarmente appropriato che sia lui a dare il via alla gara. Avere costruttori prestigiosi come la Ferrari che si uniscono alla classe Hypercar delinea un futuro scintillante per le gare di endurance. Sono estremamente onorato che John Elkann dia il via alla 24 Ore di Le Mans quest’anno”.

C’è emozione anche nelle parole di Jean Todt, presidente della FIA e grande ammiratore della Ferrari essendone stato uomo forte ai tempi dei successi di Michael Schumacher: “sarà emozionante vedere John Elkann dare il via all’89° edizione della 24 Ore di Le Mans, visto ciò che la Ferrari rappresenta nella storia dell’automobilismo”.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento