in

Stellantis: i dipendenti perdono soldi a Vigo per i continui stop

I lavoratori di Stellantis a Vigo hanno perso fino a 600 euro per giorni di ferie a causa della mancanza di microchip

Stellantis
Stellantis

Secondo le stime sindacali, i lavoratori di Stellantis a Vigo hanno perso fino a 600 euro per giorni di ferie a causa della mancanza di microchip. Le Commissioni dei lavoratori sottolineano che ai lavoratori interinali sono garantite 80 ore al mese, il che significa che al massimo possono perdere metà del loro stipendio.

Nel sistema 1 della fabbrica di Stellantis, che è quello che produce la Peugeot 2008 e la Citroën Elysee e C-4 Picasso, la produzione è stata interrotta 24 giorni in uno dei turni diurni e 23 giorni in un altro. Di notte i lavoratori sono stati colpiti per 30 giorni. Nei fine settimana per 14 giorni non sono state prodotte auto. Nel sistema 2 si sono fermati 27 giorni e 30 di notte, secondo la CIG.

E nel frattempo le interruzioni continuano. Oggi l’attività nei due impianti è sospesa e in tutti i turni a causa della mancata fornitura di parti generata dalla mancanza di microchip. Ogni auto utilizza tra 100 e 150 microchip, a seconda della sua attrezzatura. La previsione è che la factory di Stellantis riprenderà l’attività con le squadre del weekend in entrambi i sistemi, che lavoreranno 10 ore sia domani, sabato e domenica. Lunedì dovrebbe tornare alla normalità.

Finora lo stabilimento Stellantis di Vigo non ha prodotto più di 30.000 auto a causa della carenza di semiconduttori in un mercato molto concentrato e in cui primeggiano aziende di elettronica, come Samsung, che sono in piena espansione di telefoni cellulari di nuova generazione, aumentando la domanda globale di chip.

Mentre i fermi si verificano per mancanza di componenti, il disagio si estende tra i lavoratori del settore automobilistico in quanto sono in corso di negoziazione diversi contratti collettivi in ​​un panorama ricco di pratiche di regolamentazione del lavoro interinale causate dalla mancanza di forniture. In questo momento, secondo le Commissioni dei lavoratori, si stanno negoziando contratti collettivi nelle aziende con 3.000 lavoratori.

Le incertezze sono prodotte anche dai movimenti di capitale e dalle minacce di delocalizzazione. Desta grande preoccupazione la vendita della società di trasporti Gefco, che è quella che sposta le auto dallo stabilimento di Balaídos alle navi e ad altri terminal di trasporto e che è di proprietà di Stellantis al 25%. Ha 190 dipendenti.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI