in

Stellantis e Foxconn: ecco come sarà l’auto del futuro

Grazie a Mobile Drive, la partnership tra Foxconn e Stellantis sarà in grado di accelerare i tempi per le più avanzate tecnologie applicabili all’automotive-car e connected-car del settore

Stellantis

Stellantis ha formalizzato l’annunciata partnership con Foxconn, ovvero il colosso dell’elettronica di consumo con sede in Taiwan. L’annuncio è arrivato tramite un evento online, già anticipato, alla presenza di Carlos Tavares che è CEO di Stellantis, di Young Liu ovvero il presidente di Foxconn, quindi c’erano anche Yves Bonnefont che in Stellantis è Chief Software Officer e Calvin Chih CEO di FIH (sussidiaria di Foxconn).

Si tratta di un accordo per certi versi molto importante visto che Stellantis ragiona con Foxconn nella direzione di una partnership che guarda davvero al futuro, un futuro utile per far virare il mondo dell’auto che diventerà sempre più connessa e tecnologica. La joint venture è stata denominata Mobile Drive e avrà sede legale in Olanda: sia Stellantis che Foxconn avranno i medesimi diritti di voto e contribuiranno in egual misura alla gestione della nuova società.

L’obiettivo principale della partnership appena nata è quello di realizzare vetture sempre più connesse, oltre che più sicure, capaci di fornire a chi le utilizza tutti quei servizi per l’intrattenimento e la sicurezza.

Migliorare la vita a bordo

A fornire questo dettaglio fondamentale è stato proprio Carlos Tavares che ha sottolineato proprio l’importanza di avere a disposizione vetture sempre più votate al miglioramento della vita a bordo dei passeggeri e quindi anche del guidatore. L’importanza del software sta assumendo sempre maggiore importanza nel comparto automotive e Stellantis, col suo sconfinato parterre di marchi provenienti dalla fusione tra FCA e PSA, non vuole restare indietro anzi vuole essere leader proprio grazie alla partnership appena stipulata.

Stellantis Foxconn

L’auto è oggi diventata uno strumento con molteplici servizi per l’intrattenimento e anche per il lavoro mentre si sta mettendo un viaggio breve o lungo. La centralità di queste caratteristiche è in costante aumento e grandi gruppi e costruttori come Stellantis non possono restare a guardare: adeguarsi il prima possibile è essenzialmente fondamentale. Con Mobile Drive, Stellantis punta a “sfruttare” la sconfinata esperienza di Foxconn in settori come questo per puntare all’eccellenza del comparto.

Al centro del progetto, alla base della nuova partnership, insiste l’utente finale. Attorno a questo prenderanno vita tutti i servizi di bordo e i sistemi necessari per garantire interfacce sempre più fluide e interattive, aggiornamenti cotanti e un corretto sfruttamento dei dati a disposizione per un monitoraggio completo del veicolo.

Infotainment e piattaforme

Alla base del progetto di Mobile Drive c’è lo sviluppo di infotainment sempre più evoluti e lo sviluppo di piattaforme cloud adatte alla gestione dei dati. Il progetto punterà inoltre sull’intelligenza artificiale, sul 5G, sull’Internet of Vehicle e sui servizi OTA (Over The Air).

L’obiettivo è rivolto anche alla creazione di un sistema di bordo unico, in grado di gestire l’interfaccia di guida, la sicurezza, il sistema multimediale e ogni parametro in nome della sempre più estesa connettività disponibile. Mobile Drive svilupperà un cockpit integrato perfettamente scalabile per essere destinato ad ogni veicolo della galassia di Stellantis. Il nuovo hardware flessibile permetterà di disporre di un software di nuova concezione, veloce e responsive maggiormente personalizzabile rispetto ai prodotti attualmente sul mercato permettendo ulteriori modalità di interazione. Un primo assaggio è stato svelato al CES 2020 con l’Airflow Vision Concept nato dalla collaborazione proprio fra FCA e Foxconn.

Stellantis Foxconn

“Oggi, c’è qualcosa che conta tanto quanto un design accattivante o una tecnologia innovativa, è il modo in cui le caratteristiche all’interno dei nostri veicoli migliorano la vita dei nostri clienti,” ha ammesso Carlos Tavares. “Il software è un elemento strategico per il nostro settore e Stellantis vuole esserne leader con Mobile Drive, una società che renderà possibile il rapido sviluppo di funzioni di connettività e servizi che rappresentano la prossima grande evoluzione nel nostro settore, così come è stato con la tecnologia di elettrificazione”.

“I veicoli del futuro saranno sempre più guidati e caratterizzati dal software. I clienti di oggi e quelli di domani chiedono e si aspettano soluzioni sempre più creative e basate sul software, soluzioni che permettano di connettere i conducenti e i passeggeri al veicolo, dentro e fuori. Mobile Drive intende andare incontro e superare queste aspettative grazie al coinvolgimento di team di designer e di ingegneri software e hardware,” ha aggiunto Young Liu, presidente di Foxconn. “Si tratta di un’estensione naturale della leadership globale di Foxconn nello sviluppo e nell’impiego di tecnologie intelligenti per migliorare la qualità della vita dei consumatori in tutto il mondo”.

Alle loro dichiarazioni si sono aggiunte le parole di Calvin Chih, amministratore delegato di FIH, il quale ha ammesso che “facendo leva sulle vaste conoscenze di Foxconn in merito all’esperienza dell’utente e allo sviluppo di software nel panorama delle soluzioni mobile, Mobile Drive offrirà la rivoluzionaria soluzione smart cockpit che integrerà perfettamente l’automobile nello stile di vita incentrato sui dispositivi mobili dell’automobilista” e di Yves Bonnefont, Chief Software Officer di Stellantis: “grazie a questa partnership, saremo in grado di superare gli attuali confini della tecnologia delle auto connesse e offriremo esperienze coinvolgenti mai viste prima. Sostanzialmente Mobile Drive ci fornisce l’agilità di cui abbiamo bisogno per offrire l’esperienza digitale del futuro con la rapidità richiesta dai nostri clienti”.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento