in

Stellantis chiede ai rivenditori di usare la piattaforma online

Stellantis sta cercando di incoraggiare le sue concessionarie americane ad usare la nuova piattaforma online per le vendite

Stellantis
Stellantis

Stellantis vuole più concessionarie sulla sua piattaforma di vendita al dettaglio digitale che è stata lanciata all’inizio della pandemia COVID-19. Il gruppo guidato da Carlos Tavares e nato dalla fusione di gennaio del Gruppo PSA con Fiat Chrysler Automobiles ha chiesto ai suoi centri commerciali regionali di incoraggiare i concessionari a provare il sistema, che FCA originariamente chiamava Online Retailing Experience e successivamente ribattezzato E-Shop.

L’ultima presentazione promuove il basso costo della piattaforma, l’ampia gamma di funzioni e l’elevata efficacia, oltre a numerosi miglioramenti nell’ultimo anno circa. Come motivazione extra, il primo mese viene offerto gratuitamente, non ci sono costi di iscrizione e i rivenditori possono smettere in qualsiasi momento, ha detto Kevin Frazier, un portavoce di Stellantis.

Ma poiché le nuove leggi sulla privacy rendono più difficile il monitoraggio dei clienti, i rivenditori dovrebbero tenere presente il rischio di perdita di dati se i consumatori effettuano transazioni sul sito Web di un produttore, ha affermato Brian Pasch, un consulente di marketing che lavora con molti rivenditori. In un video pubblicato su LinkedIn, ha mostrato il sito di un rivenditore che utilizza l’E-Shop. Questo mostra che è il produttore, non il rivenditore, a raccogliere e conservare i dati inseriti dai clienti lì, ha affermato.

Ma non è così, secondo Stellantis. Tutti i dati raccolti sono disponibili per i rivenditori tramite lo strumento di amministrazione, ha affermato Frazier. “Quelle informazioni sono per i concessionari”, ha detto. Dall’aprile 2020, la piattaforma ha beneficiato di molti miglioramenti, secondo una presentazione di diapositive inviata a un rivenditore del Michigan. Immagini migliorate, integrazione con Dealertrack per richieste di credito e contratti elettronici, personalizzazione di F&I, prezzi dei dipendenti e pianificazione di test drive e consegne sono stati tra i punti salienti di una diapositiva.

Altri miglioramenti elencati in arrivo questo trimestre, tra cui permute “powered by KBB”, webinar di contratti elettronici e prezzi più accurati che includono tasse e commissioni locali. La presentazione sostiene che E-Shop offre servizi più essenziali di CarNow, Dealer Inspire, Dealer.com, WebBuy, Darwin Automotive o Gubagoo a una frazione del costo – $ 500 al mese. Dice anche che dal 1 ° al 24 marzo ha prodotto più lead di quei fornitori e che quei lead hanno portato a vendite a un tasso più elevato rispetto alla maggior parte. Frazier ha rifiutato di dire quanti rivenditori sono sul sistema, ma ha detto che è lo strumento più utilizzato tra i rivenditori Stellantis.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento