in ,

Rifiuto dell’alcoltest senza avvocato: multa valida

Lo ha stabilito la Cassazione, sgombrando il campo dagli equivoci

rifiuto alcoltest 2

Prima di effettuare la prova dell’etilometro, le Forze dell’ordine hanno un obbligo: avvisare l’automobilista della facoltà di farsi assistere da un avvocato. Altrimenti, la multa è nulla. Ma cosa accade in caso di rifiuto dell’alcoltest? Il verbale è valido anche se gli agenti non rammentano al guidatore della possibilità di tutelarsi con un legale. Lo ha stabilito la Cassazione, sgombrando il campo dagli equivoci, con sentenza 16816/2021.

I fatti risalgono al 2017. Il Tribunale ha condannato un uomo alla pena di mesi sei di arresto ed 1.500 euro di ammenda. Il reato? Articolo 186, comma 7, del Codice della Strada: rifiuto di sottoporsi ai controlli volti all’accertamento del tasso alcolemico, disposti perché era stato trovato alla guida di una Mercedes con sintomi di ebbrezza alcolica.

I Carabinieri erano stati inviati su strada dal Comandante della Stazione, a seguito della segnalazione telefonica di un automobilista della presenza di un’auto che procedeva zigzagando sulla strada. Una fortuna: chi ha allertato le Forze dell’ordine ha impedito che una mina vagante potesse causare incidenti gravissimi.

Il conducente, più volte invitato a scendere dal mezzo, si rifiutava di farlo. Una volta fuori dalla macchina, evidenziava uno stato di palese alterazione psicofisica. Non essendo in grado di reggersi in piedi, assumendo un’andatura barcollante ed emanando un forte alito vinoso. I militari chiedevano più volte se intendesse sottoporsi ad alcoltest, ma l’uomo si rifiutava. 

rifiuto alcoltest

Ricorso per Cassazione dopo il rifiuto della prova con etilometro

Dopo la multa, il ricorso per mancato preavviso dell’opportunità di avvalersi di un legale. Ma non ricorre l’obbligo di dare avviso al conducente della facoltà di farsi assistere da un difensore di fiducia, avendo l’imputato opposto un netto rifiuto all’accertamento.

L’avvertimento di poter avvalersi di un avvocato è indicato dall’articolo 114 del Codice di Procedura Penale: garanzia che scatta nel momento in cui le Forze dell’ordine procedono agli accertamenti strumentali, indifferibili e urgenti, del tasso alcolemico del conducente. Una sentenza a protezione della sicurezza stradale.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento