in

Stellantis; cosa sappiamo sulla piattaforma STLA per l’elettrico

La nuova piattaforma STLA di Stellantis sarà declinata in quattro varianti destinate a tutti i Segmenti

Tra le caratterizzazioni più forti del futuro di Stellantis c’è l’ovvietà di una concreta e necessaria elettrificazione. Il gruppo nato dalla fusione tra FCA e PSA ha infatti già definito nei giorni scorsi il reale percorso che condurrà Stellantis verso l’elettrificazione dei suoi modelli, tanto che sia il CEO Carlos Tavares che il presidente John Elkann hanno già ammesso che il necessario passaggio verso forme reali di elettrificazione ragionerà su una piattaforma nuova e modulare.

Stiamo parlando dell’annunciata piattaforma STLA che ospiterà appunto nuovi modelli elettrici o elettrificati già a partire dal 2023, puntando su un’autonomia decisamente elevata dal punto di vista dei chilometri effettivamente percorribili: il dato diffuso dal management di Stellantis dice che si riusciranno a toccare punte di 800 chilometri di percorrenza in elettrico.

Una piattaforma fondamentale

Poter disporre di una piattaforma dedicata rappresenta un nodo fondamentale per il percorso di elettrificazione di Stellantis. La piattaforma STLA risulterà quindi simile ad un pilastro necessario ad accogliere i carichi di tutta la futura gamma di Stellantis, utile per declinare su di questa tutte le divagazioni possibili in termini di modelli di ogni costruttore. D’altronde alla base della fusione c’era proprio l’intendo di sfruttare un percorso di condivisione e tra 14 marchi che compongono la galassia, una configurazione di questo tipo può fornire ampi margini di manovra.

Stellantis

La piattaforma STLA di Stellantis, che arriverà entro la fine del 2023, potrà rispondere alle esigenze di Stellantis grazie alla modularità che permette di avere quattro caratterizzazioni differenti per adattarsi ad ogni tipologia di veicolo. A partire dal 2025 la STLA sostituirà la nota eCMP di seconda generazione realizzata da PSA nella sua variante Small.

La piattaforma STLA sarà quindi declinata in STLA Small per essere utilizzata su vetture compatte rientranti nei Segmenti A, B e C; ovvero a partire dalle citycar fino alle compatte, garantendo autonomie nell’ordine dei 500 chilometri. Quindi viene prevista la STLA Medium destinata ai Segmenti C e D, quindi molti futuri SUV di Stellantis potrebbero ragionare in questa direzione, mentre la STLA Large sarà utilizzata per i Segmenti D ed E. In ultimo, dalla trattazione di Stellantis non rimarranno esclusi i SUV di grandi dimensioni e i pick-up visto che la STLA Frame sarà dedicata proprio a queste tipologie di vetture. Proprio le varianti Medium, Large e Frame saranno quelle più redditizie in termini di autonomia visto che garantiranno gli 800 chilometri di percorrenza prevista.

Il piano di Stellantis prevede che nel 2025 il 98% della gamma dovrà risultare elettrificata. In ogni caso Stellantis presenterà tutti i dettagli del nuovo processo di elettrificazione in maniera dettagliata il prossimo 8 luglio durante l’evento denominato Electrification Day.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento