in ,

Multe stradali alle società di noleggio: allarme rosso

Le Pubbliche amministrazioni non notificano ai guidatori i verbali per le infrazioni al Codice della Strada

Multe stradali alle società di noleggio allarme rosso

Un pericoloso orientamento che rende meno sicure le nostre strade: questo l’allarme lanciato dall’Aniasa (l’Associazione che in Confindustria rappresenta i servizi di mobilità). Di che si tratta? Multe stradali alle società di noleggio: le Pubbliche amministrazioni non notificano ai guidatori i verbali per le infrazioni al Codice della Strada.

Quindi, la società dà l’auto in affitto al cliente. Questi va a 200 all’ora, ma la multa arriva alla società stessa, come proprietaria della macchina. Un andazzo rischioso per l’Aniasa. Che dice: “Dopo il recente rinvio dell’entrata in vigore della disciplina sul Documento Unico, è necessario avviare quanto prima un confronto costruttivo tra il ministrero delle Infrastrutture e la filiera automotive. Per superare le attuali criticità e rendere disponibile un servizio realmente utile a cittadini e imprese”.

Qual è il guaio? La lacuna normativa che spinge oggi sempre più Pubbliche amministrazioni a notificare alle società di noleggio. Grantendo impunità ai reali trasgressori. Risultato: più costi per un settore, già gravemente colpito dalla pandemia, ogni anno per 240 milioni di euro. A fronte di oltre 2 milioni di multe.

Sono queste le principali richieste avanzate nel corso dell’audizione sul cosiddetto DL Trasporti presso la commissione Lavori pubblici del Senato del Presidente Aniasa Massimiliano Archiapatti.

Tre criticità.

  1. Le attuali procedure non assicurano una gestione certa delle immatricolazioni di fine mese (il 30% dei volumi). Si rischia di non riuscire a completare il processo di immatricolazione di questi veicoli in tempi rapidi.
  2. Richiedono spesso l’intervento manuale degli operatori, con un allungamento dei tempi di lavorazione e un significativo aumento dei costi (+60%) e tempi più lunghi di risposta al cittadino.
  3. Il trasferimento di proprietà con il cambio d’uso del veicolo a fine noleggio ad oggi non è ancora attivato nelle procedure per le flotte. Ciò comporta un cospicuo aumento dei tempi (fino a 10 giorni in più) e dei costi per le società di noleggio.
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento