in

Ferrari F40: scenografiche eruzioni in stile Etna | Video

Il piacere sensoriale è sempre al top se c’è di mezzo la Ferrari F40.

Ferrari F40 fiamme
Giochi pirotecnici con la regina delle rosse (da video prancingclassics)

Quando si parla di auto da sogno come la Ferrari F40, le pulsazioni cardiache si spingono a mille. Stiamo parlando infatti di una specie di vulcano che erutta emozioni a profusione. In rete è stato pubblicato un video che traduce questo concetto in fotogrammi. Non si tratta del “solito” filmato, ma di qualcosa di diverso. Cambia, infatti, la prospettiva di ripresa, con una camera connessa in modo misterioso alla coda della supercar di Maranello.

La particolare tecnica usata per immortalare l’azione della regina delle “rosse” dell’era moderna consente di gustarla in modo inedito, fornendo qualcosa di originale nel mare magnum dei cortometraggi dedicati al capolavoro alato di Maranello. Il video restituisce all’osservatore, in pochi secondi di tempo, un bombardamento sensoriale davvero unico. La miscela è fatta di forme spettacolari, sound coinvolgente, accelerazioni strepitose e lingue di fuoco molto scenografiche. Getti di fiamme che nemmeno l’Etna saprebbe produrre.

Del resto, stiamo parlando della Ferrari F40, la più coinvolgente opera umana dai tempi della 330 P4. Oggi i 478 cavalli di questo modello possono sembrare poca cosa, ma nel 1987, quando avvenne la sua presentazione, erano una cifra di riferimento. Il suo V8 biturbo da 2.9 litri, inoltre, non teme confronti con tanti motori più attuali e potenti, per le modalità spettacolari della sua erogazione. Inoltre, i 168 cavalli /litro continuano ad essere una bella cifra. Ad agevolare il compito del serbatoio energetico ci pensa un peso a vuoto di appena 1100 chilogrammi. Questo primato di leggerezza venne conseguito grazie anche all’esteso uso di materiali compositi e al minimalismo estremo dell’allestimento, di chiara matrice corsaiola.

Ferrari F40: aria di corse

Ferrari F40
Un look che fa sognare ad occhi aperti

Evidente la voglia dei progettisti di sottolineare la connessione del modello con la storia racing della casa di Maranello. Prodotta fino al 1992, la Ferrari F40 si offre alla vista con linee mozzafiato, che entrano nel cuore dalla porta principale. Con lei, Pininfarina ha firmato uno dei capolavori più belli ed entusiasmanti di tutti i tempi. I patiti dell’eleganza estrema potrebbero dissentire, ma trovatemi un’altra vettura così vibrante e inebriante, ma fortemente armonica nella sua esecuzione e con un carattere ugualmente incisivo. Non affaticatevi e non perdete tempo: vi suggerisco di evitare una ricerca infruttuosa.

Il look da prototipo esprime coerentemente il lessico filosofico dell’auto, orientata alle performance e alle emozioni di frontiera. Nulla può essere paragonato alla Ferrari F40. Lei è la regina. Punto!

Nata per celebrare gli otto lustri di vita della casa di Maranello, porta nella sigla la cifra della ricorrenza anagrafica. Al momento della sua presentazione, anche Enzo Ferrari, solitamente compassato, si lasciò andare a una manifestazione di entusiasmo per la bellezza di quest’opera. Il merito del progetto ingegneristico va ascritto alle doti di Nicola Materazzi, capace di creare una perfetta sintonia fra gli elementi meccanici, funzionali, estetici e costruttivi.

Icona del comparto automobilistico

Al momento del vernissage, la Ferrari F40 era l’auto più veloce al mondo, con i suoi 324 km/h. Ultima creatura del “cavallino rampante” sbocciata sotto gli occhi del Drake, è stata una specie di lascito testamentario. Gli appassionati ringraziano, perché qui non sono stati applicati gli studi ragionieristici e di marketing che rendono grigie e insignificanti molte opere moderne dell’intera galassia a quattro ruote. Ne deriva un capolavoro destinato all’eternità.

Se, in futuro, le auto dovessero essere soppiantate da altri mezzi di trasporto, il simbolo perfetto della mobilità attuale sarebbe la Ferrari F40. Un gioiello da custodire in uno scrigno, come testimonianza di fascino, emozioni, passione; segno di un’epoca romantica splendida e irripetibile, che gli smartphone ruotati potranno solo sognare. I fotogrammi regalati dal video valgono più di mille parole. Buona visione!

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento