in ,

Come pagare a rate il vecchio bollo auto in Piemonte

Le istruzioni per versare un po’ per volta la tassa di proprietà della vettura

vecchio bollo auto

Causa pandemia, sono moltissimi gli italiani in difficoltà economica, tanto da dover rateizzare anche il bollo auto, la tassa di proprietà della vettura. D’altronde, disfarsi della macchina è proibitivo: non c’è una valida alternativa, come ben sanno i pendolari che si muovono coi mezzi pubblici, specie dopo lo sciopero di venerdì scorso che li ha messi in ginocchio. Ecco allora come pagare a rate il vecchio bollo auto in Piemonte: per chi è rimasto indietro coi versamenti degli anni passati. Le istruzioni per versare un po’ per volta la tassa di proprietà della vettura. E le altre Regioni? Ogni Ente locale decide a modo suo: è un balzello regionale.

Anzitutto, è una domanda, una richiesta che l’automobilista fa alla Regione Piemonte. Che dirà sì o no. La rateizzazione del vecchio bollo auto si può ottenere se è stato emesso un avviso di accertamento; il totale da pagare riportato nell’avviso di accertamento è di almeno 250 euro; il contribuente è in regola con il pagamento degli importi compresi in piani di rateizzazione precedentemente accordati. Anche per più vecchi bolli auto.

Il numero delle rate?

  • 5 rate per importi non superiori a euro 500;
  • 10 rate per importi non superiori a euro 1.000;
  • 15 rate per importi non superiori a euro 2.000;
  • 20 rate per importi non superiori a euro 3.000;
  • 30 rate per importi superiori a euro 3.000.

Poi c’è chi è ancor più in disagio economico, autocertificato dal contribuente, causa Covid. Può essere concesso un numero maggiore di rate rispetto a quelle previste, ma sempre non oltre le 30 rate. L’ammontare di ogni rata mensile non può essere in nessun caso inferiore all’importo minimo iscrivibile a ruolo determinato dalla legge: 30 euro.

Tutto online. La domanda di rateizzazione deve essere presentata esclusivamente in via telematica, tramite il servizio disponibile all’interno del portale Tassa Auto Piemonte. Si viene aggiornati, tramite e-mail e/o sms, sullo stato di avanzamento della richiesta.

Occhio: il mancato rispetto anche di una sola scadenza di pagamento comporta l’automatica decadenza dal beneficio e il conseguente recupero dell’intero debito residuo. Anche con coercizione: per esempio, le ganasce fiscali, ossia il fermo amministrativo dell’auto.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento