in

Manutenzione di ponti e viadotti: ancora un miliardo a Province e Città metropolitane 

Manutenzione di ponti e viadotti

È dall’agosto 2018, ossia dal crollo del Ponte di Genova in autostrada, che si parla di manutenzione di ponti e viadotti. E così, adesso il Governo Draghi assegna un altro miliardo di euro a Province e Città metropolitane. Da spendere nel triennio 2021-23 per la manutenzione straordinaria nella rete stradale di loro competenza. Con precedenti provvedimenti erano già stati assegnati circa 1,4 miliardi.

Lo ha deciso il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili. D’intesa con la Conferenza Stato-Città e Autonomie locali. E di concerto con il ministero dell’Economia e delle Finanze. Il tutto rientra nelle misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia (decreto Agosto 2020 e legge Bilancio 2021).

Ricordiamo che la rete stradale gestita da Province e Città metropolitane rappresenta oltre l’80% della viabilità extra urbana del Paese: anche per questo serve la manutenzione di ponti e viadotti. Non basta: ulteriori risorse potranno essere reperite con la nuova programmazione del Fondo sviluppo e coesione.

Quali gli interventi?

  • Monitoraggio anche tecnologico degli elementi strutturali.
  • Adeguamento delle barriere di sicurezza.
  • Rafforzamento dei piloni.
  • Misure antisismiche o di protezione dal rischio idrogeologico.

Attenzione: nella manutenzione straordinaria, rientrano le opere di demolizione e ricostruzione. Quindi: o curi il malato. Oppure radi al suolo e rifai.

Le risorse come sono state ripartite tra le varie Province e Città metropolitane? In base alle caratteristiche fisiche e geomorfologiche della rete stradale. E alle azioni sismiche e idrogeologiche alle quali sono sottoposte le strutture. Pertanto: maggiore il rischio, più alte le probabilità di stanziamento.

Quattrini divisi così

  • 440 milioni a Province e Città metropolitane nel Nord Italia,
  • 264 milioni agli enti del Centro,
  • e 446 milioni agli enti del Sud Italia.
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento