in ,

Prese di ricarica elettrica per auto: etichettatura dal 20 marzo 2021

Novità di legge fondamentale per lo sviluppo della mobilità pulita

Prese di ricarica elettrica per auto

Ci siamo, l’etichettatura è in arrivo. Di cosa parliamo? Delle prese di ricarica elettrica per auto. Si parte il 20 marzo 2021. A ricordarlo è l’Anfia (Associazione nazionale filiera industria automobilistica), con altre associazioni. Entrerà in vigore, nell’Unione europea, l’obbligo di apporre sui nuovi veicoli elettrici ricaricabili da rete e presso tutte le stazioni di ricarica le etichette conformi allo standard definito nella norma EN 17186:2019.

Obiettivo: rispettare l’articolo 7 della Direttiva DAFI: Direttiva 2014/94/UE sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. Proprio come avvenuto tre anni fa per permettere la corretta identificazione dei carburanti liquidi e gassosi.

Così, la Commissione ha incaricato il Comitato europeo di normazione (CEN) di sviluppare un apposito standard sull’etichettatura armonizzata dei vari tipi di ricarica elettrica disponibili oggi sul mercato Ue.

Dove verranno messe le etichette? Sui veicoli elettrici ricaricabili immessi sul mercato per la prima volta. O immatricolati a partire dal 20 marzo 2021. Idem per le stazioni di ricarica che verranno immesse sul mercato dopo tale data.

Le tipologie di veicoli interessati dalla norma sono:

  • ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli;
  • autovetture;
  • veicoli commerciali leggeri e pesanti;
  • autobus.

Sui mezzi, le etichette si troveranno in prossimità del connettore fisso del veicolo e sul connettore mobile per la ricarica (anche nel caso di cavi di ricarica removibili), nonché nel manuale d’uso e manutenzione.

Mentre, sui modelli più recenti, potranno anche trovarsi nel manuale elettronico incluso nel sistema di infotainment del veicolo.

Ma vediamo le stazioni di ricarica: le etichette saranno in corrispondenza della presa di corrente. O nel vano dove è riposto il connettore per la ricarica del veicolo. Ovviamente, le etichette saranno presenti anche presso i concessionari.

Prese di ricarica elettrica per auto: etichetta esagonale

La sagoma delle etichette è un esagono regolare e orizzontale per tutti i tipi di ricarica: corrente alternata e corrente continua. L’identificazione del tipo di ricarica avviene tramite una lettera identificativa e uno schema a colori.

Invece, la lettera identificativa è di colore bianco/argento su sfondo nero e contorno bianco/argento sugli elementi lato veicolo, mentre è di colore nero su sfondo bianco/argento e contorno nero sugli elementi lato stazione di ricarica.

Per saperne di più: www.fuel-identifiers.eu

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento