in

John Elkann vede in Stellantis l’autentico rilancio di Fiat, Alfa Romeo e Lancia

Il presidente di Stellantis ha discusso a “Porta a Porta” dei benefici che il nuovo asset porterà a Fiat, Alfa Romeo e Lancia

Stellantis
Stellantis

Tra i passaggi più importanti che hanno caratterizzato questa primissima parte d’anno in ambito automobilistico c’è la fusione tra FCA e PSA che ha portato alla nascita di Stellantis. Nonostante gli ovvi timori iniziali, al momento ogni passaggio sembra procedere nel migliore dei modi e c’è attesa su quello che potrebbe essere l’effettivo rilancio di marchi come Alfa Romeo e Lancia che attualmente vivono posizioni non particolarmente favorevoli.

Ora, parole interessanti sulla questione giungono anche da John Elkann che di Stellantis è presidente. Elkann, intervenuto alla trasmissione televisiva Porta a Porta, ha infatti discusso di molteplici argomenti che hanno avuto come protagonisti proprio Alfa Romeo e Lancia ma anche Fiat.

Per Alfa Romeo e Lancia si attende una stagione nuova

La volontà numero uno è quella di modificare le idee che oggi insistono alla base di due marchi di ampio respiro come Alfa Romeo e Lancia, ma che per troppo tempo sono stati lasciati al loro destino. Il futuro richiede modelli, stabilità e pianificazione. Il nuovo assetto societario dovuto alla nascita di Stellantis dovrebbe ricondurre sulla retta via proprio questi marchi.

Sulla questione John Elkann ha infatti dichiarato: “oggi siamo un gruppo tra i più importanti al mondo e con Stellantis avremo molte più opportunità per il futuro rispetto a prima con FCA. Lo abbiamo visto chiaramente con alcuni marchi come Alfa Romeo e Lancia, su cui non abbiamo potuto investire negli ultimi anni o dare risorse nella misura in cui avremmo voluto. In questo nuovo gruppo ci saranno opportunità molto maggiori rispetto al passato per questi due marchi, che hanno sede a Torino”. D’altronde è noto ormai da un po’ che sia Alfa Romeo che Lancia sono stati inclusi sotto la caratterizzazione di brand premium nella nuova impostazione messa in pratica da Stellantis.

Al momento in Alfa Romeo si attende il nuovo Tonale che è stato presentato, in forma di concept, nell’ormai lontano 2019. Nel frattempo le sinergie con DS dovrebbero portare a qualche cosa di nuovo già nel giro di un paio d’anni: sia per Alfa Romeo che per Lancia. Il nuovo piano industriale, che dovrebbe arrivare entro l’estate, dovrebbe chiarire molteplici aspetti.

Ma John Elkann ha espresso pareri parecchio favorevoli anche per quello che riguarda Fiat. La fusione tra FCA e PSA dovrebbe portare benefici notevoli anche per Fiat che secondo Elkann viene resa “molto più forte da Stellantis. Siamo un gruppo fra i più importanti al mondo”.

Quindi John Elkann ha aggiunto: “Siamo passati dalla zona sopravvivenza a metà classifica con FCA e adesso ci giochiamo la testa del campionato e questo dà la possibilità a tutti coloro che lavorano in Stellantis di avere molte più opportuno per il futuro. Stellantis permette di valorizzare l’identità di tutte le 400mila persone che lavorano nel gruppo. Sono molto ottimista su quello che potremo fare ora che siamo una società più grande”. Insomma, il nuovo piano industriale dovrebbe condurre alle necessarie conferme che traspaiono dalle parole di John Elkann.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento