in

Firefly e GSE potrebbero essere gli ultimi motori di Fiat

I motori Firefly e GSE, che hanno appena iniziato la produzione in Brasile, potrebbero non avere successori in Fiat 

Diversi paesi europei impongono un ritmo accelerato di elettrificazione sui veicoli che saranno venduti nella regione. Per questo motivo, alcune case automobilistiche hanno già annunciato che nei prossimi anni inizieranno a offrire solo veicoli alimentati a batterie. Sebbene i prezzi dell’elettricità possano essere ancora proibitivi per le aziende focalizzate su modelli entry-level, il movimento sembra già non avere alcun ritorno. Dunque lo stesso avviene anche in Stellantis e i motori Firefly e GSE potrebbero essere gli ultimi.

I motori Firefly e GSE, che hanno appena iniziato la produzione in Brasile, potrebbero non avere successori in Fiat

Carlos Tavares, CEO di Stellantis, che controlla Fiat tra gli altri marchi, ha affermato in un incontro con gli investitori che l’adesione alle auto elettriche sarà rapida, con aziende resistenti al cambiamento destinate a essere lasciate indietro. “Stiamo andando verso le auto elettriche, poiché crediamo che la quota delle vendite di auto elettrificate tenderà rapidamente alle auto elettriche pure”, ha detto.

Tavares ha anche affermato che “non ci sono previsioni di veicoli ibridi nel lungo periodo”, indicando che i marchi legati a Stellantis non dovrebbero fare una transizione cauta dalle auto a combustione a quelle elettriche passando per ibridi, e dovrebbero andare per un più veloce percorso verso veicoli alimentati esclusivamente da batterie.

Attualmente, l’azienda è impegnata a offrire solo modelli ibridi o elettrici ai mercati europeo e nordamericano a partire dal 2025. Uno dei pilastri dell’obiettivo è la piattaforma e-VMP, che equipaggerà i modelli più diversi del conglomerato e debutto. nel 2023, su Peugeot 3008 . Sempre in fase di test, il SUV dovrebbe offrire fino a 600 km di autonomia da un set di batterie con una capacità di 100 kWh, secondo Carlos Tavares.

Questo apre il divario per credere che i potenti motori V8 utilizzati dai modelli Jeep, Dodge e RAM (tutti i marchi appartenenti a Stellantis) sarebbero prossimi alla fine. Inoltre, con il supporto sempre minore della matrice per lo sviluppo dei motori a combustione interna, i motori Firefly e GSE, che hanno appena iniziato la produzione in Brasile , potrebbero non avere successori.

Ti potrebbe interessare: FCA: a Termoli partono i lavori di ristrutturazione per i nuovi motori FireFly

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento